Ecco la finale: Italia-Inghilterra. I Tre Leoni ci raggiungono per l’atto finale di Euro 2020, che si giocherà domenica sera sempre a Wembley.

Gli azzurri, a Coverciano, hanno visto la partita davanti al barbecue sperando in un passaggio del turno da parte della Danimarca, che esce però a testa altissima nonostante un avvio di Europeo shock.

Damsgaard con una magia fa sognare i vichinghi e spezza il clean sheet inglese che durava dall’inizio dell’Europeo.

Ma poco dopo Kjaer anticipa Sterling in scivolata commettendo un autorete, portando poi la partita ai tempi supplementari.

 

Ancora un roboante Sterling, che ha corso per 120 minuti come un treno (uomo partita senza dubbio) guadagna un dubbio calcio di rigore: innanzitutto il contatto con Maehle era inesistente, inoltre c’erano due palloni in campo. Kane calcia male facendosi respingere il tiro da Schmeichel, ma sulla respinta il centravanti inglese ribadisce in porta firmando il gol che lancia i ragazzi di Southgate a giocare la finale di Euro 2020 fra i tantissimi cori “It’s coming home”. Sarà dura, ma ci proveremo.

Intanto è polemica sulla conduzione del fischietto olandese Danny Makkelie e non solo. Nell’occhio del ciclone c’è poi il Var, un errore di valutazione dal campo dell’arbitro olandese nella bolgia di Wembley può anche starci, ma l’errata valutazione delle immagini al monitor del connazionale Pol van Boekel ha meno giustificazioni.

Tornando a Makkelie, che di professione fa l’agente di polizia, non è nuovo ad errori pesanti come quello di ieri sera. Fu proprio il fischietto olandese ad annullare il gol di CR7 in Serbia-Portogallo, con le conseguenti proteste di Ronaldo che fecero il giro del mondo.

Giuseppe Garofalo

Share