E’ arrivato il grande giorno. Oggi è il giorno in cui si scopre chi fra Italia ed Inghilterra alzerà al cielo inglese la coppa d’argento, Euro 2020. E’ la finale.

Dopo anni bui la nostra nazionale torna a brillare come deve: d’altronde noi abbiamo vinto 4 mondiali e un Europeo. Ma noi non ci accontentiamo, e vogliamo portarci a casa un nuovo Europeo, 53 anni dopo l’ultima volta. E per farlo bisogna divertirsi.


Curiosità

Per l’Inghilterra questa è la prima finale di un Europeo, che vuole subito portare a casa per arricchire un palmarès poco sorridente che può vantare solamente di un Mondiale vinto nel ’66, in casa propria.

Fra Mondiali ed Europei per l’Italia questa è la decima finale, la quarta in una rassegna continentale dopo la vittoria del ’68 contro la Jugoslavia e le sconfitte del 2000 e del 2012 contro Francia e Spagna. Ora gli azzurri sono secondi solo alla Germania per finali giocate: la Maanschaft ne ha disputate 14.

L’Inghilterra giocherà in casa la sua finale, ma c’è una piccola curiosità che fa tremare i tifosi dei Tre Leoni: infatti il Portogallo nel 2004 e la Francia nel 2016, pur giocando in casa, persero la finale.

La pressione giocherà un brutto scherzo anche all’Inghilterra?

Trentanove anni fa, proprio l’11 luglio, l’Italia era impegnata in un’altra finale: infatti gli azzurri vinsero il Mondiale spagnolo dell’82 al Santiago Bernabeu contro la Germania Ovest per 3-1.

Rossi, Tardelli e Altobelli e l’Italia per la terza volta

alza la coppa con il capitano Dino Zoff.


Conferenza stampa

Ieri alle 18:15 italiane Mancini, insieme a Chiellini, ha tenuto la conferenza stampa nel sorso della quale ha affrontato diversi argomenti: il primo è stato ovviamente l’Inghilterra: “E’ forte, ha tanti giocatori bravi. Però anche noi lo siamo ed è per questo che siamo qui”.

Intanto il The National, quotidiano scozzese che tiferà contro i Tre Leoni, mette in prima pagina Mancini con questa frase: “Sei la nostra unica speranza”. Ecco cosa ne pensa il Mancio: “E’ molto simpatica, ci incoraggia. Dobbiamo solo giocare la nostra partita, deve essere la nostra priorità”.

C’è chi pensa già a tirare le somme, chiedendo al tecnico jesino un aggettivo per la sua nazionale: “Divertente, ma spero anche sostanziosa: abbiamo avuto gare difficili, ma siamo comunque arrivati qui a giocarci questi ultimi 90’ minuti. Un ultimo sforzo e poi si va in vacanza…”

E chiude così: “Per me questa finale significa molto: da giocatore non ho avuto occasione di vincere un Europeo Under 21 e un Mondiale che avremmo comunque meritato. Per questo spero di togliermi questa soddisfazione che non ho avuto da giocatore”.


Le ultime sulle formazioni

Con molte probabilità Mancini getterà nella mischia gli undici giocatori che sono partiti titolari contro la Spagna. L’unico ballottaggio è fra Chiesa e Berardi: l’attaccante della Juventus sarebbe la migliore opzione a partita in corso, ma a quanto pare è favorito per partire dall’inizio.

Southgate è invece costretto a lasciare Foden in tribuna per un piccolo infortunio rimediato ieri in allenamento: non era comunque titolare. Di conseguenza, anche l’Inghilterra si presenterà per la finale con l’undici titolare visto contro la Danimarca.


Arbitro e dove vederla in tv

Sarà un trio olandese ad arbitrare la finale di Euro 2020: Kuipers sarà l’arbitro, con i suoi assistenti Van Roekel e Zeinstra. Il quarto uomo sarà Del Cerro Grande, di nazionalità spagnola, mentre al VAR c’è il tedesco Dankert.

Per guardare la finale basterà accendere la tv e sintonizzarla su Rai 1 alle ore 21:00. Anche sui canali 201 e 203 di Sky la partita sarà visibile in chiaro.

Giuseppe Garofalo