Mancano solo due giorni all’inizio del ritiro del Napoli, che svolgerà la prima parte a Dimaro da Giovedì prossimo fino al 25 Luglio per poi continuare a Castel di Sangro dal 5 al 15 Agosto.

Oggi è stata la giornata dei tamponi rigorosamente molecolari per chi partirà sin dal primo giorno: fortunatamente tutti hanno avuto esito negativo.


Ovviamente i primi che non partiranno con la squadra saranno Mertens e Lozano, due pedine fondamentali del reparto offensivo entrambe infortunate.

Il belga si è operato alla spalla al termine dell’Europeo e dovrà ancora aspettare tanto prima di tornare sul rettangolo verde, mentre il Chucky nella Gold Cup con il suo Messico ha riportato un taglio all’occhio sinistro che lo ha portato allo svenimento. Inutile dire che non partirà in Trentino, poiché è ancora sotto osservazione, ma le possibilità di vederlo in Abruzzo per la seconda parte di ritiro sono tante.

Meret, Di Lorenzo e Insigne, reduci dalla gloriosa vittoria dell’Europeo, dovrebbero saltare il primo ritiro per poi essere a disposizione a Castel di Sangro. Non solo i tre azzurri, ma anche Fabian Ruiz e Ospina non saranno disponibili da Giovedì, in quanto entrambe le loro nazionali sono approdate fino alle semifinali di Europeo e Coppa America.


Anche Zielinski, che ha disputato un Europeo da dimenticare con la Polonia, non partirà dopodomani, ma è certo che il polacco sbarcherà in Trentino domenica, in modo da godersi ancora qualche giorno con il suo neonato Maksymilian.

Il reparto povero a Dimaro sarà però l’attacco, infatti Spalletti potrà contare solamente su 4 attaccanti: Osimhen, Politano, Petagna e Ounas, che proverà a fare colpo sul tecnico toscano per convincerlo a blindarlo.

Tutto è pronto, il Napoli torna dopo un mese e mezzo. Inizia la preparazione e l’era Spalletti: i presupposti sono tanti, bisogna fare un ritiro impeccabile.

Giuseppe Garofalo



Share