“L’estate della ripartenza che abbiamo identificato in un fiore, i suoi diversi colori simboleggiano le categorie dell’arte, dal cinema alla letteratura questa vasta programmazione è un bella sfida, un segnale forte di quella che è la vocazione culturale di questa amministrazione fortemente intrisa della tradizione locale”. Cosi esordisce il sindaco Gianluca Del Mastro alla conferenza stampa indetta nell’aula consiliare oggi 15 luglio, per la presentazione ufficiale di “Pomigliano Estate 2021” la kermesse di concerti , festival teatrali, letterali, cinematografici e cabarettistici che si svolgeranno su tutto il territorio pomiglianese.




Si parte il 16 luglio con il concerto di Enzo Avitabile sul prato del Parco Pubblico Giovanni Paolo II, grazie al progetto “Acoustic World”, l’artista ripercorrerà, in chiave acustica, gli ultimi dodici anni della sua produzione discografia proponendo i migliori brani del suo repertorio a partire dal 2003. Il primo cittadino assicura che il pubblico sarà messo in sicurezza, il concerto verrà svolto nel massimo rispetto delle norme anti-Covid, gl’ingressi saranno contingentati, sulle 1200 sedute saranno concessi solo 600 posti, in modo da mantenere la dovuta distanza tra uno spettatore e l’altro.

Prima dell’accesso al prato gli addetti misureranno la temperatura e sarà obbligatorio l’uso di mascherine anche se il luogo è all’aperto. Una volta raggiunto il numero non sarà più possibile accedere all’area del parco. Il sindaco invita alla massima cautela e fa appello al buon senso di tutti coloro che vi si recheranno per seguire l’evento.

Per quanto concerne gl’ingressi e la sicurezza verranno gestiti dalle forze della Polizia Municipale, con l’ausilio della protezione civile e di tutte le associazioni di volontariato del territorio, in più verranno impiegati come volontari i percettori del reddito di cittadinanza. Si potrà accedere su prenotazione all’interno dell’area dalle 19,00 alle 20,30 poi i cancelli saranno chiusi.


Al sindaco Del Mastro è stato chiesto cosa accadrà alla programmazione in caso di passaggio in zona gialla della Campania se dovesse verificarsi una risalita dei contagi. Il primo cittadino ha risposto: “Tra gli eventi il concerto iniziale di Enzo Avitabile è quello più impegnativo per quanto riguarda l’applicazione delle misure anti contenimento, il resto degli appuntamenti, sono stati organizzati in modo da essere più gestibili dal punto di vista della prevenzione. In tal caso ricordo a tutti l’importanza della vaccinazione, Pomigliano al momento ha un esiguo numero di contagi ed è al 56 % delle vaccinazioni in prima dose, un buon trend, pari a quello nazionale, ma non è ancora il momento di abbassare la guardia”.

Del Mastro ha concluso la prima parte del suo intervento sul concerto di Avitabile che farà d’apertura aggiungendo: “Il concerto di Avitabile è un segnale forte di ripresa della vita e delle nostre vecchie abitudini, ma anche un segnale di ripresa economica e sociale per la nostra città e per tutte le categorie impegnate nel comparto degli spettacoli e della ristorazione che sono state penalizzate in questi due anni di stop pandemico, questo è un segnale di speranza per il futuro” .

L’estate pomiglianese proseguirà fino al 30 settembre con 40 eventi che avranno luogo negli spazi della periferia, del centro cittadino, nei parchi pubblici e nelle masserie storiche perché come ha dichiarato Del Mastro: “Nessuno verrà escluso perché la cultura pomiglianese ha radici storiche e popolari e ogni parte del territorio verrà coinvolto e valorizzato”.


Dopo la serata di apertura con Enzo Avitabile si esibiranno altri artisti molto autorevoli e noti sul territorio campano come i Napoli Extracomunitaria.

Oltre alla musica si potrà assistere a illustri rassegne teatrali come “I Nostri miti” con la direzione artistica di Totò Caprioli. Il teatro pubblico Campano presenterà le rassegne “Teatro in Cammino” e ancora “Inferenze Film Festival”, la rassegna curata da Massimo Piccolo noto scrittore pomiglianese. Per il cabaret, saranno Nello Iorio e Peppe Iodice, due dei comici più noti e amati dal pubblico campano, a portare una “epidemia” di risate al pubblico pomiglianese.

Ma la vera novità sarà lo svolgimento del FLIP il Festival della Letteratura Indipendente, con autori, editori, scrittori e critici letterari nell’ambito appunto della letteratura indipendente, promossa dalle librerie cittadine “Wojtek” e “Mio nonno è Michelangelo” con il supporto del blog letterario “Una banda di cefali”.

Cinzia Porcaro

Share