Un ragazzo di 25 anni, originario di Torre del Greco, è deceduto all’interno della Facoltà di Lettere e Filosofia della Federico II di Napoli, in via Porta di Massa, traversa di corso Umberto che incrocia con via Mezzocannone. Lo si apprende dai carabinieri che stanno indagando sulla vicenda.

Non si conoscono ancora le cause della morte: se essa sia stata determinata da una caduta o se si sia trattato di un suicidio.


Il corpo del giovane è stato trovato riverso per terra da una guardia giurata intorno alle 11 all’interno del cortile della Facoltà e ha chiamato i soccorsi.

Il 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso dello studente a causa del forte impatto con il suolo.


Il 25enne sarebbe caduto nel vuoto, da una altezza considerevole, ma sarebbe stato visto in un’aula occupata della facoltà. In quei momenti erano in corso delle sedute di laurea.

La salma è stata sequestrata ed e sarà effettuata l’autopsia come disposto dalle autorità.

L’ipotesi del suicidio resta quella prevalente nelle valutazioni dei carabinieri i quali, tuttavia, non escludono altre possibilità. Continuano i rilievi e i tentativi di ricostruzione dell’accaduto. Sono diverse le finestre che insistono sul chiostro, da una di esse il giovane torrese sarebbe caduto o si sarebbe lanciato. L’area non è videosorvegliata. Si cerca di individuare anche testimoni.

Share