Finalmente iniziano le Olimpiadi: a dare il via a 16 giorni di sport è una meravigliosa cerimonia d’apertura, che si è tenuta alle ore 13 italiane (ore 20 giapponesi) all’interno dello Stadio Olimpico di Tokyo, città ospitante dei Giochi.

La cerimonia è iniziata con un filmato raffigurante delle sagome che man mano vanno a formare lo Stadio Olimpico, nel quale poi ci si proietta per entrare nella realtà della cerimonia d’apertura con tanto di fuochi d’artificio.


Subito dopo, la bandiera giapponese è stata portata all’interno dello Stadio Olimpico dove è risuonato l’inno del paese asiatico intonato da un cantante giapponese.

Intorno alle 13:30, poi, c’è stato uno dei momenti culminanti: i cinque anelli olimpici (ovviamente rappresentanti i cinque continenti) sono stati esposti al centro dello stadio. Basta tirare una corda ed il gioco è fatto: si forma il simbolo delle Olimpiadi, accompagnato da altri fuochi artificiali con i colori dei cinque anelli (rosso per l’America, nero per l’Africa, blu per l’Oceania, verde per l’Europa e giallo per l’Asia).

Alle ore 13:50 è poi iniziata la sfilata delle nazioni partecipanti, con l’Italia che sfila per 18°, seguendo l’ordine dell’alfabeto giapponese.

La delegazione italiana è arrivata con parecchi membri e tanto tricolore.




E dopo aver parlato della cerimonia d’apertura, passiamo a vedere gli italiani che potrebbero portare a casa qualche medaglia: c’è da aspettarsi una bella sfilza di ori, argenti e bronzi, vista la qualità e la quantità degli atleti, infatti gli azzurri olimpici sono 384, mai così tanti prima d’ora.

Ovviamente nel nuoto come non citare la mitica Federica Pellegrini, alla sua quinta e ultima apparizione ai Giochi Olimpici, mentre fra gli uomini spunta Paltrinieri fra i favoriti per un posto sul podio.

Nel tennis seguiremo con attenzione i tre italiani (potevano essere quattro, ma purtroppo Berrettini ha dato forfait) Fognini, Musetti e Sonego, outsider che zitti zitti potrebbero portarsi a casa una medaglia. Non sarà comunque facile con Nadal e soprattutto Djokovic, che ora punta al Golden Slam: infatti dopo aver vinto Australian Open, Roland Garros e Wimbledon, gli manca solo la medaglia d’oro olimpica e l’US Open per compiere questa impresa che è riuscita solamente nel 1988 a Steffi Graf.


Occhio al canottaggio, dove gli azzurri hanno guadagnato ben 10 ori olimpici e hanno tanta sete di vittoria, partendo anche favoriti. Fra gli schermidori attenzione a Garozzo e Volpi, e ancora alla Boxe dove spunta anche l’oplontina Irma Testa, che ritorna alle Olimpiadi. E infine attenzione all’ItalBasket, che dopo 17 anni tornano  giocare le Olimpiadi, guadagnate con un’impresa storica a Belgrado: fra tutti, il cestista più pericoloso è Danilo Gallinari.

E allora via, che Olimpiadi siano: ci aspettano 16 giorni pieni di sport, purtroppo la maggior parte dei match verrà disputata di notte, ma comunque con il cuore saremo tutti a sostenere gli atleti azzurri sperando di vedere più medaglie possibili al collo degli italiani. Iniziano i Giochi Olimpici!!!

Giuseppe Garofalo



Share