Le ultime notizie in materia di Green Pass, più che il crudo invito del premier italiano Mario Draghi a vaccinarsi, hanno determinato come immediata conseguenza un aumento delle prenotazioni con un incremento considerevole fra giovani e giovanissimi.

A proposito di appelli a non vaccinarsi Il premier Mario Draghi aveva affermato: “L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente. Non ti vaccini, ti ammali, muori. Oppure fai morire: non ti vaccini, ti ammali, contagi, qualcuno muore”. Poi le limitazioni previste per chi non è in possesso del Certificato Verde previste dal nuovo Decreto del Governo, hanno fatto il resto. E allora boom di prenotazioni per la vaccinazione.


“Oggi abbiamo registrato un incremento delle prenotazioni che va da un +15% a +200% a seconda delle regioni. In Friuli Venezia Giulia abbiamo registrato un +6.000%”. Lo ha detto il Commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo che ha aggiunto: “Per i giovani è importante vaccinarsi sia per ridurre la circolazione del virus sia per loro: per tornare a scuola in presenza, per il loro benessere e perché tornino a socializzare”.


Anche in Campania sono impennate le adesioni dei cittadini al portale per la somministrazione della prima dose del vaccino contro il covid19. “La media – spiega Massimo Bisogno, dell’Unità di Crisi regionale – era nelle ultime settimane di 4/5mila adesioni al giorno. Ma già ieri c’è stato un boom con la giornata che si è chiusa con 10.000 nuove adesioni. Oggi intorno alle 15.30 c’erano già 8.000 nuovi prenotati”. Attualmente in Campania sono stati somministrati 6.207.899 vaccini, 2,7 milioni di cittadini hanno avuto la doppia dose. Gli abitanti della regione sono 5,7 milioni.

 

Share