Nuovamente sopra il quattro per cento il tasso di positività in Campania. Oscillazioni che da giorni tendono comunque a puntare verso l’alto in una fase caratterizzata da un costante aumento del contagio. Il virus, o meglio la ormai tristemente variante Delta, continua a trovare nuove vie di diffusione favorite da un generale abbassamento della guardia. L’idea che si è diffusa è che il virus non è più pericoloso, che non rischia la vita e allora liberi tutti e che dio ce la mandi buona.

Eppure negli ultimi 10 giorni i morti registrati in Campania sono stati 25, mentre nel mese di luglio, fino ad oggi, sono 102 i morti registrati con un tasso di positività che da 1,46% del primo giorno del mese e passato, oggi, a 4,26%.




Dopo il varo del Decreto che prevede il Green Pass obbligatorio per poter accedere alla maggior parte di servizi e attività sociali, anche in Campania sono impennate le adesioni dei cittadini al portale per la somministrazione della prima dose del vaccino contro il covid19. Nel primo giorno si è passati dalle 4/5mila adesioni al giorno registrate in media nelle ultime settimane, a oltre 10mila e sono ancora in crescita.




Dall’incrocio dei dati odierni dei tamponi molecolari, il tasso di positività, cioè il rapporto tra tamponi lavorati e positivi riscontrati sale nuovamente e arriva a 4.26%, ieri che era a 3.58%.

L’ultimo bollettino dell’Unità di Crisi riporta che nella giornata di ieri sono stati lavorati 7.992 tamponi molecolari. Tra questi sono stati riscontrati 341 nuovi positivi. Tutti numeri relativi esclusivamente ai test molecolari.

Indicato, anche se comunque nel computo del tasso di positività sono sostanzialmente inutili e servono solo a falsare i dato nazionale, il numero dei tamponi antigenici rapidi effettuati, che oggi sono 7.655, come sempre senza riportare alcun positivo e come sempre impropriamente sommati ai molecolari nella tabella nazionale.






I responsabili della compilazione della famosa tabella del Ministero della Salute, come ormai è “errata” consuetudine, continuano a sommare i tamponi molecolari a quelli antigenici rapidi. Dato che non è possibile sommare i positivi riscontrati con entrambi i test, quelli antigenici non sono mai dichiarati, i valori sono ovviamente anomali.

Anche oggi quindi numeri assolutamente incomprensibili: 15.647 i tamponi considerati. La somma ottenuta, è chiaramente impropria, anche se oggi molto simile a quella regionale per cui anche per il Ministero oggi la Campania è con un tasso di positività del 2.37%.

LEGGI ANCHE






I contagi in Campania negli ultimi 10 giorni:

Mercoledì 14 luglio      – 2,72%  – 234 contagiati
Giovedì 15 luglio         – 2,78%  – 204 contagiati
Venerdì 16 luglio         – 3,09%  – 238 contagiati
Sabato 17 luglio          – 3,52%  – 244 contagiati
Domenica 18 luglio      – 6,57%  – 151 contagiati
Lunedì 19 luglio           – 3,25%  – 233 contagiati
Martedì 20 luglio          – 3,17%  – 292 contagiati
Mercoledì 21 luglio       – 4,17%  – 352 contagiati
Giovedì 22 luglio          – 3,58%  – 261 contagiati
Venerdì 23 luglio          – 4,26%  – 341 contagiati


Negli ospedali regionali praticamente stabile, sale di uno, il numero dei ricoverati e i posti letto occupati in terapia intensiva sale a 644 sui 656 dell’intera rete ospedaliera. La percentuale di occupazione dei posti in rianimazione è di 1,82%.

Cala invece il numero dei degenti nei reparti ospedalieri dedicati al Covid. La riserva di posti letto oggi è di 2.984 sui 3.160 disponibili in ambito regionale, sommando strutture pubbliche e private convenzionate. La percentuale di occupazione è del 5.56%.




Situazione Clinica

Il totale dei positivi è di 428.860da inizio pandemia in Campania, mentre il totale dei tamponi eseguiti arriva a 5.580.523.

I guariti registrati nel report quotidiano sono 117 e salgono in totale a 413.214.

Solo un deceduto nelle ultime 48 ore. Il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania sale a 7.579 dall’inizio dell’epidemia.

I positivi con sintomi Covid ricoverati negli ospedali campani oggi sono 176, rispetto a ieri 13 in meno. Nelle terapie intensive il numero sale di uno e sono quindi 12 i ricoverati.

Il numero delle persone attualmente positive oggi è di 8.067 (+223), anche  il numero delle persone in isolamento domiciliare oggi risulta essere di 7.879 (+235).

Grafici elaborati da Giuseppe Velardo

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli        : 252.597 (+213)
– Provincia di Salerno      : 68.830 (+58)
– Provincia di Avellino     : 20.496 (+13)
– Provincia di Caserta      : 66.483 (+27)
Provincia di Benevento : 12.669 (+7)

Il dato comunque riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. Non sono riportati ulteriori casi in attesa del secondo tampone di conferma.

Covid in Italia

Sono 5.140 i nuovi contagi da coronavirus in Italia di oggi, 24 luglio 2021 (ieri 5.143), secondo i dati del bollettino del ministero della Salute diffusi dalla Protezione Civile. Da ieri si sono registrati altri 5 morti (ieri erano 17) che portano a 127.942 il totale delle vittime da inizio emergenza.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 258.929 tamponi, con un tasso di positività al 2%.

Le persone ricoverate in ospedale con sintomi sono 1.340, in aumento (+36) rispetto ai 1.304 di ieri, mentre sono 172 i ricoverati in terapia intensiva (+17 da ieri), con 21 ingressi nelle ultime 24 ore. Dall’inizio della pandemia in Italia si contano 4.312.673 casi di Covid mentre il totale dei morti è 127.942. Sono 4.122.208 i dimessi ed i guariti sono in totale 4.122.208 (+1.362 in 24 ore). Infine sono 62.523 gli attualmente positivi (+3.771) da ieri.

Tabella riassuntiva della situazione per maggior numero di decessi aggiornata a ieri

Luogo Casi Guarigioni Decessi
Lombardia
Emilia-Romagna
Piemonte
Veneto
Lazio
 Campania 
Toscana
Puglia
Sicilia
Liguria
Friuli-Venezia Giulia
Marche
Abruzzo
Sardegna
55.262
Umbria
Calabria
Trentino
Alto Adige
Basilicata
Molise
Valle d’Aosta

Share