“Dobbiamo spegnere subito possibili focolai in Campania e sospendere una serie di eventi nell’ambito dei quali non è possibile evitare gli assembramenti”, ha dichiarato Vincenzo de Luca, nel corso della sua consueta diretta Facebook del venerdì.

Un appello rivolto a tutti i sindaci napoletani affinché si evitino in ogni modo qualsiasi situazione di criticità che possa innescare serie conseguenze.


Il governatore della Campania ha esortato gli amministratori pubblici invitandoli ad “avere senso di responsabilità” eliminando ove possibile “ogni evento che determini assembramenti incontrollabili”.

De Luca ha proseguito ringraziando gli organizzatori e il sindaco per aver annullato i concerti in programma per il festival di Giffoni per prevenire ed impedire eventuali focolai che sarebbero potuti scaturire dall’evento tanto atteso.

“Problemi analoghi ci sono per eventi religiosi – ha proseguito De Luca – non credo ad esempio ci siano le condizioni per la festa di Sant’Anna a Ischia”.


Proprio per quest’appuntamento religioso tanto sentito dai fedeli temendo non solo una grande affluenza, ma anche una situazione incontrollabile e pericolosa, si è deciso di annullarla.

“C’è stata una valutazione di Asl e polizia – ha aggiunto De Luca – si pensava di limitare le presenze con il Green pass, ma si rischiava di avere un muro di 9000 persone sul molo di Ischia, incontrollabile. Sarebbe un delitto per una giornata di festa pregiudicare le attività economiche e turistiche per i mesi che abbiamo davanti. Su 9000 persone hai almeno il 10% di non vaccinati, quindi 900 non vaccinati, e hai statisticamente 4-500 positivi, che resterebbero senza controllo e innescherebbero una reazione a catena”.

Share