“Lo Stato c’è, noi ci siamo. E lo dimostriamo coi fatti. Dal ministero arrivano i fondi per la rigenerazione urbana del Savorito”. Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.

“Il progetto presentato al programma ministeriale Pinqua, – prosegue il sindaco Cimmino – incentrato sulla riqualificazione del quartiere Savorito, è stato ritenuto meritevole di un finanziamento da 15 milioni di euro da parte del ministero delle Infrastrutture.


Un risultato che premia la capacità di coniugare competenza, professionalità e soprattutto la grande passione e l’amore per la propria città. – spiega il primo cittadino – Continuiamo senza sosta a partecipare a tutti i bandi ministeriali e regionali e ad ottenere fondi per la riqualificazione della nostra città. Il nostro progetto si è piazzato al 98esimo posto della graduatoria nazionale, il terzo in tutta la Regione Campania.

I 15 milioni che il ministero ci ha assegnato rientreranno in un programma di ampio respiro, per un valore complessivo di circa 70 milioni di euro, – sottolinea il sindaco Cimmino – che prevede la realizzazione di 277 alloggi nel quartiere in cui ancora oggi persistono i prefabbricati post-terremoto, rimasti lì da quasi 40 anni a dispetto delle promesse e dei proclami di chi ha governato in passato.


Il ministero ha premiato il nostro attento ed articolato studio, in continuità con le linee di programmazione declinate nel Dos e nel preliminare del Puc, che trae spunto dalla disamina delle criticità che da decenni mortificano un pezzo del territorio stabiese ed i suoi abitanti.

Potremo così realizzare moderni edifici – conclude il sindaco Cimmino – progettati all’insegna dell’integrazione sociale, della sostenibilità ambientale ed energetica e soprattutto della qualità della vita, della civiltà e della legalità, che rappresentano da sempre i capisaldi della nostra azione amministrativa”.



Share