Irma Butterfly Testa vola con merito ai quarti di finale vincendo un match difficile contro l’irlandese Michaela Walsh, valevole per il secondo turno del torneo olimpico dei pesi piuma (57 kg). Urla di gioia e braccia al cielo per l’azzurra, questa mattina in rosso. Decisione unanime! Tutti a lei favorevoli i giudici anche nel terzo round!

E sarà Testa-Veyre l’incontro dei quarti di finale, combattimento che si terrà esattamente mercoledì 28 alle 4:15 italiane.




Nel primo incontro, l’italiana ha superato per verdetto non unanime (4-1) la complicata russa Liudmila Vorontsova, vicecampionessa mondiale due anni fa, ma già battuta a Parigi nel Preolimpico.

Per l’irlandese è invece, è stato questo il match d’esordio nella rassegna a cinque cerchi, avendo usufruito di un bye in virtù della testa di serie numero 4.


Il verdetto del primo round vedeva Irma in svantaggio: tre giudici 10-9 per Walsh, due per Testa, dunque ripresa assegnata seppur di poco all’irlandese.

Nel secondo round, la “Farfalla” oplontina prova a cambiare registro e ci riesce aggiudicandosi la ripresa: per tutti i giudici 10-9 in suo favore.

Walsh all’arrembaggio con i diretti, ma Testa non si lasciava colpire ed era lei stessa, anzi, a prendere l’iniziativa quando trovava il varco. E’ partita così la terza e conclusiva ripresa che si concludeva confermando un netto 5-0 per Irma Testa alla quale dopo qualche secondo di tensione per l’attesa del verdetto, non resta che gioire per il risultato raggiunto.

Due incontri, contro due delle pugili più forte al mondo e due vittorie meritate. La poliziotta vesuviana mercoledì affronterà la canadese Caroline Veyre nei quarti di finale.



Share