Richiesta di inserimento del porto di Torre Annunziata all’interno dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale.

Nella mattinata di oggi, giovedì 29 luglio, l’assise cittadina ha votato all’unanimità una mozione congiunta di maggioranza e opposizione, in seguito alla proposta di atto deliberativo al Consiglio Comunale presentata dal sindaco Vincenzo Ascione e dall’assessore al Porto Luisa Refuto.


«Il Consiglio Comunale di Torre Annunziata – si legge nella mozione – vincola l’adesione all’Autorità Portuale del Mar Tirreno Centrale finalizzata all’innesco di un più ampio processo di sviluppo dello scalo portuale.

In particolare, Sindaco ed Amministrazione Comunale dovranno impegnarsi a sviluppare, con cadenza mensile, un costante confronto con le Commissioni Consiliari competenti, i capigruppo, le forze sociali e le associazioni circa la definizione del piano di programmazione strategica  da redigere con l’Autorità Portuale. Dovranno, inoltre, predisporre tutti gli atti finalizzati alla creazione di un Forum Comunale dedicato allo scalo portuale e al suo sviluppo, in ossequio ai principi di partecipazione e trasparenza presenti nello Statuto Comunale, quale punto di incontro e cabina di regia tra istituzioni, società civile, associazioni, movimenti, sindacati, ordini professionali e rappresentanze di categoria per monitorare, indirizzare ed elaborare proposte in ordine alla tematica Porto.


In questo quadro – prosegue il documento – risultano fondamentali cinque aspetti: la riqualificazione della linea di costa e il pieno recupero della balneabilità della costa vesuviana; la processuale delocalizzazione delle attività ad alto impatto ambientale, a partire dai depositi di idrocarburi; lo sviluppo di vie ed autostrade del mare;  il decollo delle aree ZES ed il loro consolidamento come volano per la crescita dei porti lungo le vie transnazionali ed euro-mediterranee; trasfondere in atti di programmazione dello sviluppo del territorio e di indirizzo vincolanti, a cominciare dal Piano Urbanistico Comunale e dall’armonizzazione degli interventi da realizzarsi.

Il porto di Torre Annunziata per la sua dimensione e la sua collocazione strategica, costituisce un’infrastruttura fondamentale per la Campania, per il suo sistema logistico e la mobilità sostenibile. Tale consapevolezza – concludono i consiglieri comunali firmatari della mozione – rende indispensabile un confronto con il Governo nazionale, quello regionale e l’Autorità Portuale, affinché la definizione delle attività che dovranno svolgersi siano collocate in un ambizioso e moderno orizzonte strategico da definire e perseguire con un’apposita convenzione da sottoscrivere».


Hanno espresso soddisfazione anche il sindaco Ascione e l’assessore Refuto.

«L’Amministrazione Comunale nel corso dell’odierna seduta di Consiglio Comunale – affermano il primo cittadino e l’assessore al Porto – ha dimostrato di essere pienamente consapevole dell’importanza fondamentale che riveste lo scalo portuale per l’economia della città. Si tratta di un primo importantissimo passo verso nella direzione di svolta decisiva per il futuro del nostro territorio. Un grazie a tutti coloro che hanno reso tutto questo possibile».



Share