Un’altra struttura storica prestigiosa è cardioprotetta.

Grazie alla donazione del Rotaract Club di Napoli che ha scelto il progetto di cardioprotezione Auexde

Fu istituita alla fine del ‘700 e si trova all’interno del Palazzo Reale, nella maestosa Piazza del Plebiscito. Ha un’estensione enorme, tanto che s’impiega del tempo per spostarsi da una sezione all’altra, passando per gli splendidi cortili del giardino reale, tra statue, piante e ficus secolari.

È in una delle zone più belle della città ed è cardioprotetta.


 

“Abbiamo molto apprezzato l’iniziativa – dichiara Salvatore Buonomo , direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli – che va nel segno dell’impegno stesso di questa biblioteca a favore di una cultura basata sulla solidarietà a sostegno della vita umana.

 

Incisive sono state le parole di Francesca Molino, presidentessa del Rotaract Club Napoli che, in linea con il progetto distrettuale promosso dal Rotaract distretto 2100 nell’anno rotaractiano 2020/2021, ha donato il defibrillatore.

 

“La salute è un dono prezioso. Il nostro è un gesto simbolico, per sottolineare quanto sia importante anche nei luoghi di cultura, la presenza di questi importanti ausili, capaci di salvare delle vite umane. Intendiamo diffondere questo messaggio anche in considerazione dell’aumento dei casi di mortalità per arresto cardiopolmonare che solo un tempestivo intervento e la presenza di un defibrillatore può rendere reversibile”.



Share