E dopo il recupero del biglietto vincente i 500mila euro, rinvenuto in una cassetta di sicurezza di una banca di Latina, Gaetano Scutellaro è stato sottoposto a fermo di polizia.

Il 57enne è indiziato dei delitti di furto pluriaggravato e tentata estorsione. Il provvedimento, emesso dalla Procura (pm Daniela Varone, procuratore aggiunto Pierpaolo Filippelli), è stato notificato dai carabinieri della compagnia “Stella” di Napoli.




Il tabaccaio, come ormai è diventato noto i tutta Italia, era stato fermato nell’aeroporto di Fiumicino mentre tentava di prendere un volo per Tenerife. Il racconto della cronaca parla di “gratta e vinci” vincente da 500mila, quasi scippato ad un’anziana signora di Napoli, lo scorso 2 settembre.



LEGGI ANCHE

Trovato il tagliando da mezzo milione. Scutellaro: “Il biglietto è mio, i video mi daranno ragione”

 



L’uomo, subito dopo il riconoscimento e la notifica della denuncia a suo carico, ha sempre dichiarato di essere la vittima e non il carnefice: “Il biglietto è mio, l’ho fatto comprare io da un mio conoscente il giorno prima”. Scutellaro ha poi aggiunto: “Alla signora avevo chiesto soltanto di andare a riscuotere la vincita che credevo ammontasse soltanto a 500 euro. Io non ci entro in quella tabaccheria, perché non sono più in buoni rapporti. Dopo aver grattato mi ero accorto di una vincita, ma credevo ammontasse solo a 500 euro. Ho chiesto un piacere alla signora, se potesse ritirarla al posto mio”.

Per dare forza alle sue dichiarazioni ha chiesto agli inquirenti di guardare le immagini delle telecamere della tabaccheria. “Mi sono allontanato da Napoli perchè non mi sentivo sicuro, non avevo nemmeno letto le notizie della denuncia della signora“.

Le dichiarazioni dell’uomo però no sembrano aver convinto gli inquirenti che ne hanno disposto, appunto, il fermo. Scutellaro è stato individuato dai militari dell’Arma sull’autostrada A1 in direzione di Napoli, all’altezza di Teano, verrà condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Il biglietto vincente era della serie “Doppia Sfida”: quella della settantenne contro il tabaccaio e all’inverso, quella di Scutellaro contro l’anziana napoletana.



Condividi
PrecedenteNapoli, corso Vittorio Emanuele: scippano una catenina d’oro, arrestati
SuccessivoAndamento economico settore gambling 2021
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.