Era il 2010 quando il poeta Guido Oldani pubblicava il manifesto del Realismo Terminale, movimento di poesia e di pensiero, tendenza letteraria di portata planetaria, aperta alle più varie forme espressive, che ambisce ad essere la rappresentazione critica e ironica della civiltà globalizzata degli anni Duemila.

Un impegno, il suo, che gli è valso la candidatura al Premio Nobel 2021 per la Letteratura, promossa da intellettuali italiani, cinesi, russi, americani, sudafricani e svedesi.


Oldani sarà ospite domani 10 settembre, al chiostro di San Francesco di Sorrento, alle ore 19, nell’ambito di Sorrento Incontra, la rassegna organizzata dal Comune di Sorrento in collaborazione con l’Istituto di Cultura Torquato Tasso e con la libreria Tasso.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Obbligatorio, per l’accesso al chiostro, il possesso del Green Pass.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteModus Vivendi Pompeii, un viaggio nel tempo tra tradizione e innovazione
SuccessivoTorre Annunziata, Sport e benessere: venerdì 10 settembre l’iniziativa in Villa Comunale
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.