Dopo un iter cominciato a maggio, si è conclusa la procedura d’attivazione di un secondo centro per la vaccinazione anti Covid-19 a Pomigliano d’Arco. In occasione dell’inaugurazione si è tenuto un “Open day” vaccinale. Le persone che si sono recate presso i locali hanno potuto vaccinarsi senza applicare nessuna procedura di prenotazione presentando semplicemente al personale incaricato la tessera sanitaria o un documento di riconoscimento in corso di validità, anche i minori accompagnati dai genitori hanno potuto aderire all’iniziativa e in futuro questo punto vaccinale sarà aperto ad altre iniziative come questa, allo scopo di incrementare e portare a termine la campagna vaccinale sul territorio.


Grazie alla volontà della politica in particolar modo quella del consigliere dottor Filippo BeneduceIdea Pomigliano, gli ex uffici Gori di via Vesuviana alle spalle del Parco Pubblico, sono diventati il centro vaccinale di supporto a quello di Via Locatelli che dalla sua apertura ha operato sul territorio con grande eccellenza ed efficienza, portando Pomigliano tra uno dei primi comuni che hanno condotto in maniera eccellente la campagna vaccinale.

Il Consigliere Filippo Beneduce dichiara: “Sono molto orgoglioso e mi sono impegnato fortemente per poter realizzare l’apertura di una seconda struttura che supportasse quella di via Locatelli, ma ci tengo a dire che tutto questo non sarebbe stato possibile senza il supporto dell’ ASL Napoli 3 sud -Distretto 51 e al coordinamento del suo direttore Dottor Pasquale Annunziata. Ma il mio più sentito grazie va a tutti i medici, infermieri e operatori sanitari che hanno dato la loro totale disponibilità a svolgere prestazioni in maniera del tutto gratuita  per i mesi che verranno”.

Le statistiche di questi mesi evidenziano che Pomigliano d’Arco vanta un primato eccellente. Secondo l’ultimo bollettino diramato il giorno 20 settembre risulta che in città il numero dei positivi è di appena 42. Mentre seguendo l’andamento della vaccinazione di massa risulta che sono state somministrate 52.148 dosi di vaccino  di cui 28.400 in prima dose per un totale del 71% dei residenti vaccinati. Tutto questo dimostra che la campagna vaccinale ha avuto grande successo.

Cinzia Porcaro