Raid vandalico all’orto sociale di Valle dei Mulini, luogo dedicato ai disabili. I responsabili del progetto hanno trovato il cancello divelto ed è scattata la denuncia ai carabinieri della locale stazione, agli ordini del maresciallo Angelo Disanto. “Rivolgiamo un appello alle falegnamerie presenti non solo sul territorio di Gragnano – afferma il presidente Michele Barbato – ma anche dei comuni limitrofi. Ignoti hanno rubato il cancelletto al mulino Lo Monaco nella valle dei mulini. C’è urgente bisogno di un nuovo cancelletto.



Serviva per evitare che dei vandali potessero causare dei danni o danneggiare il progetto legato ai ragazzi diversamente abili. Spero – continua – che grazie alla generosità dei cittadini sarà possibile avere una telecamera. Presentata regolare denuncia alla caserma dei carabinieri di Gragnano. Abbiamo messo del legno all’ingresso per evitare che delle capre possono distruggere le piantine che i ragazzi hanno piantato la scorsa settimana”. I falegnami del luogo avevano già aiutato i promotori dell’iniziativa realizzando dei cassoni in legno per permettere ai ragazzi sulla sedia a rotelle di lavorare con le loro piantine. E adesso serve un nuovo intervento.



Le forze dell’ordine sono adesso al lavoro per cercare di risalire ai responsabili del raid vandalico. Sono stati acquisiti i filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza attive sul territorio, al fine di ricevere elementi utili per le indagini. Il raid è avvenuto il giorno dopo la giornata di pulizia, organizzata dalle associazioni ambientaliste del comprensorio stabiese, svoltasi all’interno della Valle dei Mulini.