Domenica 26 settembre il City Angri incontrerà l’F3 Nuceria in quella che è la prima giornata del campionato di prima categoria girone E. Staff e calciatori sono concordi tutti nell’affermare che una vittoria sarebbe necessaria e importante.

Di questa prima di campionato parla Silvestro Mainardi che nel City non solo è il Direttore generale, ma anche una sorta di tutto fare perché a questi livelli “c’è bisogno della mano di tutti”.


Segue intervista fatta a Mainardi 

Direttore com’è questo girone?

E’ un girone tosto. Ci sono 5 formazioni che sicuramente gareggeranno con noi per il successo in questa competizione. Noi vogliamo essere protagonisti e lo stiamo dimostrando a partire dalla campagna acquisti.


Come è stato il Vostro mercato?

Avendo già una una squadra forte, quest’anno abbiamo preso un paio di giocatore per reparto, tutti di categoria superiore e mi riferisco a Battaglia in porta, Buonocore in difesa, Mosca D’Aniello, Zizou a centrocampo, Tarallo, D’Antonio e Pelagioni per l’attacco. Adesso la nostra squadra è a posto così, ma restiamo comunque vigili e non ci tireremo affatto indietro se dovesse capitarci un altro pezzo da 90.

Lei ha fatto notare che quest’anno si imporranno rose ampie. Da dove nasce questa considerazione?


Si sono sicuro che sarà avvantaggiato chi potrà contare sulla rosa ampia. Occorre calcolare che potrebbero esserci infortuni e davanti c’è un cammino lungo. Nell’undici titolare tutte le squadre sono competitive, ma la differenza potrà essere data dalla panchina lunga capace di ovviare a determinati problemi.

Un invito ai tifosi a venire allo stadio

Non c’è nessun invito da fare. I tifosi sanno bene che Domenica è una partita importante e non possono mancare.