Ancora un lieve calo del tasso di positività con una diminuzione dei positivi riscontrati ed un numero simile alle 24 ore precedenti dei test eseguiti.

Continua ad essere minimo, come registrato negli ultimi giorni, il numero dei decessi.

Intanto il Comitato Tecnico Scientifico attraverso il portavoce Silvio Brusaferro ha precisato che la terza dose sarà fatta subito dagli operatori sanitari, con priorità per quelli più esposti al rischio del contagio. Le altre categorie sono: ultraottantenni, residenti nelle RSA, persone ultrafragili a rischio.



Dall’incrocio dei dati odierni il tasso di positività si ferma a 1.56%, ieri era a 1,86%.

Dati questi probabilmente molto più bassi di quelli che dovrebbero indicare il tasso di positività reale.

Un dato falsato dalla somma dei test antigenici ai tamponi molecolari con un risultato diluito dal fatto che i test antigenici non presentano mai positivi riscontrati: si sommano i test, ma non i positivi dato che dai test rapidi non ce ne sono.



LEGGI ANCHE

Ora ci prendono per il C…ovid. Dove è finita l’attendibilità della Campania?





L’ultimo bollettino dell’Unità di Crisi riporta che nella giornata di ieri sono stati lavorati in totale 18.048 test, ma quanti siano i soli molecolari non ci è dato sapere. Tra questi sono stati riscontrati 282 nuovi positivi.

I contagi in Campania negli ultimi 10 giorni:

Giovedì 16 settembre      – 2,88%  – 477 contagiati
Venerdì 17 settembre      – 1,90%  – 337 contagiati
Sabato 18 settembre       – 2,02% 362 contagiati
Domenica 19 settembre   – 3,02%  – 192 contagiati
Lunedì 20 settembre        – 1,26%  – 236 contagiati
Martedì 21 settembre       – 2,09%  – 365 contagiati
Mercoledì 22 settembre    – 2,22%  – 419 contagiati
Giovedì 23 settembre       – 2,15%  – 348 contagiati
Venerdì 24 settembre       – 1,86%  – 342 contagiati
Sabato 25 settembre        – 1,56%  – 282 contagiati




Negli ospedali regionali salgono i ricoveri in terapia intensiva e i posti letto disponibili sono ora 638 sui 656 dell’intera rete ospedaliera. 

In calo, invece, il numero dei degenti nei reparti ospedalieri dedicati al Covid. La riserva di posti letto è di 2.887 sui 3.160 disponibili in ambito regionale, sommando strutture pubbliche e private convenzionate.



Situazione Clinica

Il totale dei positivi è di 455.360 da inizio pandemia in Campania, mentre il totale dei tamponi eseguiti è arrivato a 6.549.823.

I guariti registrati nel report quotidiano sono 275 e salgono in totale a 439.913.

L’Unità di Crisi ha comunicato 2 decessi nelle ultime 48 ore. Il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania sale a 7.901 dal marzo 2020.

I positivi con sintomi Covid ricoverati negli ospedali campani oggi sono 259, rispetto a ieri 7 in meno. Nelle terapie intensive ci sono 18 degenti, 3 in più rispetto a ieri.

Il numero delle persone attualmente positive oggi è di 7.546 (+5), anche  il numero delle persone in isolamento domiciliare oggi risulta essere di 7.269 (+9.

Questi i dati del contagio provincia per provincia

– Provincia di Napoli        : 269.614 (+194)
– Provincia di Salerno      : 73.095 (+17)
– Provincia di Avellino     : 21.380 (+12)
– Provincia di Caserta      : 69.398 (+53)
Provincia di Benevento : 13.414 (+6)



Covid in Italia 

Sono 3.099 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.525.

Sono invece 44 le vittime in un giorno (ieri erano state 50). Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.660.314, i morti 130.697. I dimessi e i guariti sono invece 4.427.373, con un incremento di 3.385 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi sono 102.244, con un calo di 330 casi nelle ultime 24 ore.

Sono 276.221 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 357.491. Il tasso di positività è del 1,1%, in leggero aumento rispetto al dato di ieri. Sono 483 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in aumento di 2 rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 22 (ieri erano 26). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.435, ovvero 62 meno di ieri.