Il maestro di Taekwondo Roberto Longobardi, direttore tecnico dell’ACSD Stabiae PranaKI, conquista al Campionato Regionale della Campania un altro oro con il suo campione Angelo Longobardi che ha dominato la finale nella categoria – 49 KG. Sabato e Domenica nel Palasport di Giugliano in Campania si è svolto il Campionato Regionale di Taekwondo che ha visto impegnati oltre 300 atleti che si sono dati battaglia senza esclusione di colpi. L’evento organizzato dal Comitato Regionale Campania si è svolto a porte chiuse, in massima sicurezza, con l’accesso riservato ai soli atleti e tecnici muniti di Green Pass, una gara straordinaria voluta fortemente dal Presidente Domenico Laezza che dopo due anni di sosta, causati dalla pandemia, è riuscito a far rinascere questo fantastico sport. Un’organizzazione superba che ha consentito la ripartenza del taekwondo campano e Nazionale.

Un plauso va al presidente, Domenico Laezza, che ha ottenuto dalla Federazione Italiana Taekwondo l’approvazione di questa importante gara di combattimento e l’ok per l’organizzazione del Campionato Italiano Junior che si svolgerà anch’esso al Palasport di Giugliano in Campania il 23 e il 24 ottobre. Questa bellissima giornata all’insegna dello sport ha visto protagonista in assoluto, il campione stabiese Angelo Longobardi atleta dell’ACSD Stabiae Prana-Ki guidato dal Direttore Tecnico e Maestro Roberto Longobardi, suo fratello maggiore. Questo straordinario atleta si è aggiudicato , ancora una volta, il titolo di Campione Regionale vincendo la finale col punteggio di 45 a 5 e l’incontro è stato sospeso per KO tecnico al secondo round.

Angelo Longobardi è denominato sul tatami “il giaguaro volante” per la sua grande determinazione, velocità e potenza, contornata da una grande tecnica acquisita negli anni dal fratello maggiore Roberto Longobardi, suo maestro e guida da sempre. Sul tatami i due fratelli sembrano essere in simbiosi telepatica e il maestro e l’atleta divengono una solo anima pensante, un intesa unica che non ha eguali. Un connubio vincente che ben fa sperare l’ACSD Stabiae Prana-Ki di realizzare un sogno olimpionico. Il team annovera campioni come, Domenico Longobardi, cintura nera II Dan, anch’egli detentore di numerosi titoli regionali e nazionali che purtroppo per un leggero infortunio sarà costretto a saltare il Campionato Italiano Junior che, come già anticipato, si svolgerà il 23 e 24 ottobre a Giugliano.

In questa gara, l’ACSD Stabia Prana-Ki , ha schierato sul tatami anche il piccolo atleta stabiese Alfano Catello, cintura gialla, che al suo esordio nella categoria Kids ha conquistato una ottima medaglia di bronzo. Il team Longobardi in questa prestigiosa gara Regionale ha presentato due atleti in gara conquistando un oro e un bronzo.

Ormai i fratelli Longobardi rappresentano per la Città di Castellammare di Stabia un formidabile trio vincente che anche nella fase acuta della pandemia non si sono mai fermati e hanno partecipato a gare online di potenza, creatività e forme vincendo ben 9 medaglie nazionali nel torneo “ Taekwondo Olympic Dream – Art Tournament 3 e Art Tournament 4 “ organizzato dalla Federazione Italiana Taekwondo presieduta dal presidente Federale Angelo Cito. Questi formidabili atleti con i loro successi continuano a portare pregio e lustro alla Città di Castellammare di Stabia e alla Campania e oggi grazie alla Federazione Italiana di Taekwondo, si ritorna a combattere donando agli appassionati del taekwondo la speranza di ritornare alla normalità.