Nasce a Cercola “Città Futura”. Sabato 23 ottobre si presenterà alla città

Molte volte la politica commette l'errore di pensare che siano i cittadini a dover interessarsi alla cosa pubblica, quando in realtà è la politica, siamo noi, a dover uscire dai palazzi e andare incontro a chi nel nostro impegno ripone speranza, fiducia

70

Con una nota stampa Città Futura, un nuovo progetto politico nato a Cercola ha annunciato che sabato prossimo, 23 ottobre, alle ore 17:30, si presenterà alla città in un incontro pubblico. Un’assemblea pubblica, aperta a tutta la cittadinanza, a Cercola, in piazzale Filangieri (ex dei Platani).



Di seguito il testo del comunicato:

“Noi di Città Futura, nuovo progetto politico cercolese, abbiamo sentito forte l’esigenza di un’occasione partecipata, di un’assemblea circolare con i nostri concittadini, per metterci all’ascolto di istanze, bisogni, necessità, idee e suggerimenti di chi, esattamente come tutti noi, vive il territorio. Ci siamo resi conto, in modo particolare osservando anche i risultati elettorali di quest’ultima tornata, che i progetti di successo, quelli vincenti, anche neonati, o per lo meno quelli dove si è arginato in modo importante il disinteresse verso le pratiche politiche e amministrative, sono quelli in cui la partecipazione attiva della cittadinanza era particolarmente sentita e vissuta.




Abbiamo deciso di scendere in piazza, finalmente un po’ più liberi dalle ristrettezze dovute al Covid, ma nella piena osservanza delle norme vigenti, per presentare temi e proposte che faranno da motore al nostro progetto… in piazza, sì, perché vogliamo, e rivendichiamo con forza, che tutto sia condiviso. Molte volte la politica commette l’errore di pensare che siano i cittadini a dover interessarsi alla cosa pubblica, quando in realtà è la politica, siamo noi, a dover uscire dai palazzi e andare incontro a chi nel nostro impegno ripone speranza, fiducia e, perché no, anche una rabbia legittima da trasformare in forza propulsiva.

La sfida è ambiziosa, ce ne rendiamo conto, ma percepiamo l’urgenza di accorciare le distanze tra istituzioni e cittadinanza: costruiamo insieme la Città Futura! Ci vediamo in piazza!”.