La Juve Stabia batte di misura il Messina per 1-0

Gli stabiesi vincono così la prima partita della stagione al Menti. Non basta una buona prova al Messina per uscire con almeno un punto dalla trasferta di Castellammare di Stabia

50

L’avvento in panchina di mister Sottili al posto di Novellino ha portato bene alle vespe. Match winner il giovane Stoppa con la sua rete decisiva al 15′ st, che ha capitalizzato l’unica chance buona per i gialloblù.

Dopo il gol della Juve Stabia, l’ACR Messina ha premuto alla ricerca del pari ma il portiere Sarri, migliore in campo assieme a Stoppa, è stato bravo a salvare il risultato in un paio di occasioni.

A livello di prestazione c’è ancora da lavorare per mister Sottili, ma oggi era importante il risultato dopo tre sconfitte di fila. Sabato prossimo gran derby tra Turris e Juve Stabia.

Mister Sottili , alla prima panchina in gialloblù, dispone la Juve Stabia con il 4-2-3-1: in mediana doppio play con Squizzato e Altobelli, in attacco Eusepi supportato da Bentivegna, Scaccabarozzi e Panico.

Il Messina di mister Capuano adotta il 3-5-2 con Vukusic e Adorante in attacco.

I primi venti minuti sono di studio: al 2′ la Juve Stabia reclama un penalty per un sospetto tocco di braccio di un difensore del Messina. Messina pericoloso al 10′, con colpo di testa di Adorante in mischia da calcio, e al 24′ con tiro dal limite di Damian di poco fuori.

Per la Juve Stabia si segnala Rizzo (21′) con una conclusione di sinistra dal limite dell’area.
Al 28′ per poco Cinaglia non fa una frittata: su cross dalla destra, il difensore liscia la palla indirizzandola verso la porta di Sarri che salva a terra.

La seconda parte della prima frazione non riserva nessun tipo di emozione. La Juve Stabia costruisce poco, mentre il Messina è organizzato e fraseggia bene fino alla trequarti.
Il primo tempo termina sullo 0-0.

Nel primo quarto d’ora il match non decolla: di occasioni gol non se ne vedono. Al 15′ vantaggio della Juve Stabia con il neo entrato Stoppa, che raccoglie una palla vagante in area e di destro batte il portiere. I giocatori del Messina reclamano per un fallo di Eusepi in precedenza.

Al 27′ gran parata di Sarri su colpo di testa in area di Carillo, sulla ribattuta poi Adorante spreca tirando fuori.

Al 31′ ottima azione di Balde Balde che si libera di un difensore in area sulla destra e poi fa partire un gran tiro che esalta le doti di Sarri.

Nel finale di gara mister Sottili passa al 3-5-2 facendo uscire Eusepi e Bentivegna e lanciando nella mischia Caldore e Della Pietra.

Al 38′ grave errore in disimpegno di Davi’, ma la conclusione di Balde Balde è poco efficace.

Nel recupero la Juve Stabia regge la pressione del Messina e porta a casa il successo per 1-0. A fine della gara applausi per le vespe sotto la curva Sud .


Tabellino

Juve Stabia (4-2-3-1): Sarri 7; Donati 6 Tonucci 6 Cinaglia 6 Rizzo 6; Squizzato 5 (36′ pt Davi’ 5.5) Altobelli 5.5 (9′ st Stoppa 7); Bentivegna 5.5 (37′ st Caldore sv) Scaccabarozzi 5.5 Panico 6; Eusepi 5.5 (37′ Della Pietra sv). All.: Sottili 6.

ACR Messina (3-5-2): Lewandowski 6; Morelli 5.5 ( 20′ st Lisboa da Silva 5.5) Carillo 6 Fazzi 6; Mikulic 6 Sarzi Puttini 5.5 (28′ st Russo 5), Damian 6 (1′ st Fofana 5.5) Catania 6 (10′ st Konate 5.5) Simonetti 5.5 (21′ st Balde Balde 6); Vukusic 5.5 Adorante 5. All.: Capuano 5.5.

Arbitro: Nicolini di Brescia 6. Guardalinee: Zanellati-Piatti. Quarto ufficiale: Gigliotti di Cosenza. Marcatori: 15′ st Stoppa (JS). Ammoniti: Fazzi (M), Squizzato (JS), Altobelli (JS), Davi’ (JS), Sarzi Puttini (M). Note: spettatori circa 600. Angoli 3-2. Recupero: 2′ pt – 4′ st.

Domenico Ferraro