Nel corso della serata del 31 ottobre i militari delle Stazioni Carabinieri di Boscoreale e Trecase, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Gip del tribunale di Torre Annunziata hanno proceduto all’arresto di una 44enne di Torre Annunziata, gravemente indiziata in ordine ai reati di furto, indebito utilizzo di carte di credito e di pagamento, rapina e lesioni personali.



Due le vittime della donna come si evince dalle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, che ha poi ne ha chiesto l’arresto. Le inchieste sono partite a seguito delle denunce-querele presentate dalle vittime di due diverse condotte criminose, compiute ad agosto del 2020 e ad agosto del 2021, ad opera sempre della donna oggi finita in manette.

Nel primo episodio, l’indagata assunta come addetta alle pulizie presso l’abitazione di un pensionato, si era appropriata della carta di credito del reddito di cittadinanza assegnata a quest’ultimo, con la quale aveva poi effettuato indebitamente degli acquisti a titolo personale. Attraverso l’analisi delle transazioni eseguite e della videosorveglianza degli esercizi commerciali interessati, gli inquirenti sono giunti all’identificazione dell’indagata.




Il secondo episodio riguarda, invece, la rapina commessa ai danni di un uomo, che dopo essere stata ricevuta in casa della vittima per intrattenerla, l’aveva ripetutamente colpita alle braccia e alle gambe con un oggetto contundente e poi rapinata del telefono cellulare. Anche in questo caso attraverso i successivi accertamenti condotti sull’apparecchio telefonico sottratto indebitamente utilizzato gli inquirenti sono pervenuti all’identificazione dell’indagata la quale autrice del reato.

L’arrestata, già gravata da precedenti specifici per reati contro il patrimonio, è stata associata alla casa circondariale di Pozzuoli.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSanità, Regione Campania prima in Italia per velocità di pagamento
SuccessivoErcolano, picchia e minaccia di morte la madre per 10 euro, il costo di una dose
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.