Investimenti e formazione: facciamo il punto sui corsi Forex gratuiti migliori del momento

I maggiori professionisti del trading online conoscono il Forex come le loro tasche e lo utilizzano soprattutto per effettuare grandi transazioni all’insegna di un requisito ridotto di margine

24

Da ormai qualche anno a questa parte il Forex si sta confermando come uno dei mercati online più grandi di tutto il mondo: un tempio finanziario digitale, aperto sette giorni su sette e ventiquattro ore su ventiquattro. L’acronimo Forex sta per Foreign Exchange Market e fa riferimento al mercato di valute con la maggiore liquidità in assoluto: si consideri in tal senso che, ogni giorno, dentro al Forex vengono registrate operazioni con un valore di quasi quattro miliardi di dollari. I maggiori professionisti del trading online conoscono il Forex come le loro tasche e lo utilizzano soprattutto per effettuare grandi transazioni all’insegna di un requisito ridotto di margine.

Non sorprende dunque che siano davvero tantissimi i trader interessati a capire come entrare al meglio in questo particolare luogo virtuale all’insegna di una liquidità media davvero elevata. Per muoversi in autonomia sui mercati finanziari è opportuno formarsi adeguatamente anche seguendo corsi per Forex gratuiti come quelli consigliati da Borsamercato.com, dove trovare guide e approfondimenti sempre aggiornati relativi al mondo del trading online.

Iniziare a capire il Forex

Come già anticipato in precedenza, il Forex è un mercato di valute, ovvero un mercato in cui le varie valute vengono trattate come asset a sé: ciò vuol dire che il dollaro americano, la sterlina inglese o lo yen giapponese possono venire scambiati tanto con altre valute quanto con altri strumenti finanziari. Il Forex è stato fondato nell’ormai lontano 1971 e da allora la sua caratteristica più peculiare è legata alla possibilità di fare investimenti con le “coppie di valute”.

La compravendita di coppie di valute si muove su una specie di binario doppio: i trader infatti comprano una valuta “X” e, contemporaneamente, vendono un’altra valuta “Y”. La coppia EUR/USD, ovvero euro e dollaro americano, rappresenta la coppia di valute più apprezzata del settore: comprarla vuol dire comprare euro e, parallelamente, vendere dollari; venderla significa vendere euro e, parallelamente, comprare dollari. Il rapporto di valore tra le valute che compongono le varie coppie è rappresentato dalle quote: ad esempio, volendo rimanere alla sopracitata coppia EUR/USD, una quota 1,70’’ andrà a significare che per comprare un euro servono 1,70 dollari.

Come scegliere il miglior corso Forex gratuito

Come è facile intuire, quando ci si avvicina a un qualsiasi corso tutto sta nell’intercettare il materiale più in linea con le proprie esigenze e il proprio livello di preparazione: un principiante del Forex farebbe bene ad avvicinarsi esclusivamente a corsi base, mentre un investitore navigato preferirà optare per lezioni di livello più avanzato. C’è però un aspetto a cui prestare particolarmente attenzione: il prezzo.

Molti infatti potrebbero pensare che un corso di valore sarà gioco forza caratterizzato da un prezzo importante, ma, quando si parla di Forex (e, più in generale, di trading online) le cose non stanno necessariamente così. Al giorno d’oggi infatti i broker spesso propongono corsi gratuiti e qualitativamente eccellenti. Il motivo è presto detto: un trader formato opererà nel mercato con successo, generando commissioni che andranno ad alimentare la piattaforma stessa. I broker dunque hanno tutto l’interesse a preparare professionisti performanti ed è anche per questo che il loro approccio ai corsi tende a privilegiare la pratica. Da questo punto di vista, un ottimo esempio di corso gratuito di qualità è offerto da XTB: un broker considerato tra i migliori in assoluto proprio per quello che riguarda il  Forex trading. Anche eToro offre strumenti formativi molto interessanti.