Juve Stabia, parla mister Sottili per il pre-match contro il Catanzaro

Sottili: "Non c'è un limite mentale per noi"

50

La Juve Stabia sarà impegnata domani pomeriggio alle ore 14.30 in trasferta contro il Catanzaro.

In vista della sfida del “Ceravolo”, mister Stefano Sottili, trainer dei gialloblu’, ha esaminato vari aspetti della gara e della sua squadra nella conferenza stampa pre-gara.

Il mister parla dei convocati e del recupero degli infortunati:

“Recuperiamo Tonucci in difesa,  gli altri no. Anche Cinaglia è ok per la trasferta. A centrocampo Altobelli si e’ allenato in gruppo, mentre Schiavi è ancora out per problemi a un ginocchio. Dovrà fare altri esami in settimana. Speriamo di recuperarlo quanto prima “.


L’allenatore della prima squadra di Castellammare di Stabia parla della precedente partita in vista del Catanzaro:

“Non c’è un limite mentale per noi. Abbiamo  offerto  una buona prestazione contro il Monterosi la scorsa settimana nonostante il pari finale  Non abbiano solo capitalizzato le occasioni create”.


Un parere del mister sul giovane Stoppa che  si è guadagnato la maglia da titolare nelle ultime partite come trequartista dietro la punta Eusepi:

“Ha avuto una crescita esponenziale rispetto a Pistoia dove l’ho allenato nella scorsa stagione. È entrato in tutte le occasioni create. Ha sicuramente  margini di crescita”.

Sottili analizza quindi la partita con i calabresi guidati da mister Calabro, sulla “graticola” dopo tre sconfitte di fila:


“Mi aspetto un match spigoloso. Ci sarà un match con toni accesi. Dobbiamo cercare di fare male agli avversari con le caratteristiche tecniche ed essere bravi a sfruttare le nostre qualità. Catanzaro con pressione psicologica dopo tre sconfitte consecutive?

Molto dipenderà dal nostro atteggiamento. Il Catanzaro è tra le due/tre squadre costruite ad hoc per contrastare il Bari e sulla carta una delle favorite alla promozione finale. Toccherà a noi cercare di fare in modo che la pressione sia dalla loro parte e cercare di sfruttare appieno le occasioni che sapremo costruire. In questo girone c’è grande competizione ed anche in testa è tutto aperto, nonostante qualche stop per le squadre davanti”.

Si parla poi di un bilancio parziale dopo il suo arrivo un mese fa e dei moduli di gioco:


“Secondo me ci sono dei miglioramenti . Il percorso è positivo. Per il modulo, dipende dai ragazzi che ho a disposizione. Ora stiamo utilizzando il 4-2-3-1 anche per i problemi di infortuni che abbiamo dovuto fronteggiare, con Berardocco e Squizzato out. Il modulo deve essere funzionale a fare in modo che i ragazzi possano essere aiutati a prendere il pallino del gioco in mano e supportare al meglio gli attaccanti nei rifornimenti offensivi”, conclude l’allenatore della Juve Stabia.


Da segnalare che Catanzaro-Juve Stabia sarà una sfida all’insegna degli ex: infatti con le aquile ci sono vari ex stabiesi come Branduani, Fazio, Bombagi, Carlini mentre per le vespe c’è il bomber Felice Evacuo, ex Catanzaro nello scorso torneo. Da lui e da Eusepi si aspettano i gol per la Juve Stabia per tornare a festeggiare un colpo corsaro.

Domenico Ferraro



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano