“Nel corso dell’incontro di oggi con il governo abbiamo confermato la piena condivisione delle misure anti Covid che puntano a contrastare il diffondersi del contagio”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca nel commentare le scelte del Governo centrale.

Ieri il governatore aveva duramente criticato e rispondendo ad una domanda su come sarà il prossimo Natale aveva dichiarato: “Cosa si prospetta per Natale? Dipende da cosa faranno i cittadini, se avremo senso di responsabilità e se avremo un Governo che non dorme in piedi, come continua ad essere il Governo italiano che arriva sempre con due mesi di ritardo. Per quale motivo si deve ancora approvare l’obbligo della terza dose almeno per il personale sanitario?”. Oggi poi l’obbligo vaccinale per diverse categorie e il “lockdown” per i no vax è stato deciso.


Ma De Luca si sofferma ancora sui controlli: “Occorre separare nettamente la posizione di chi si è vaccinato da chi non lo ha fatto e da chi non intende vaccinarsi. Ma occorre anche e soprattutto evitare di vanificare l’effetto di tali misure; quindi abbiamo chiesto che venga predisposto contestualmente un piano straordinario di controlli da parte delle forze dell’ordine, per garantire la piena osservanza delle disposizioni di legge, prevedendo sanzioni fino a mille euro.

Senza controlli costanti e efficaci, si rischia di vanificare ogni sforzo e di registrare nelle prossime settimane una grave espansione del contagio con la inevitabile chiusura delle attività. Quanto accaduto in Austria sia d’insegnamento“.