Malattie di massa degli operatori ecologici, la Buttol denuncia i casi di assenteismo. Questa mattina, l’azienda che si occupa dei servizi di igiene urbana a Torre del Greco ha presentato un esposto alla Procura di Torre Annunziata e fatto partire un’inchiesta interna per far luce sull’incremento delle assenze registrato negli ultimi giorni e in particolare nella giornata odierna. Mancano all’appello ben 32 dipendenti per malattia, uno dei quali già risultato assente al proprio domicilio durante la visita fiscale.


In particolare si è registrato un incremento notevole dei certificati di malattia, di breve durata, pari ad un tasso di assenteismo superiore al 35% della forza attiva del cantiere nel periodo natalizio.

Solo il 23 dicembre mancavano all’appello appena 10 malati, incrementati in maniera anomala sino a diventare 16 il 27 dicembre, 21 il 28 dicembre e ben 32 oggi. Oltretutto, gran parte dei lavoratori malati in questo periodo sono gli stessi risultati assenti durante le festività natalizie dell’anno 2020, quando si è registrato un caso analogo di assenteismo.

Il dubbio è che possa trattarsi di una protesta non autorizzata per via di alcuni licenziamenti e contestazioni disciplinari eseguite negli ultimi tempi, con l’obiettivo di creare gravi problemi di organizzazione e disagi al servizio di igiene ambientale.

Tutto ciò in un periodo come quello natalizio, notoriamente caratterizzato da una maggiore produzione di rifiuti, oltre che da una spiccata sensibilità, dato il periodo festivo, alla pulizia della città oltre ad un più marcato afflusso turistico. Non a caso quello natalizio rientra nel periodo di franchigia per gli scioperi (dal 17 dicembre al 7 gennaio). L’azienda metterà in campo tutte le azioni per evitare disagi alla cittadinanza, provvedendo a inviare personale sostitutivo per cercare di arginare l’emergenza.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
Precedente“In fiamme i rifiuti trasportati illecitamente in Tunisia, Regione Campania responsabile del mancato rientro”
Successivo“Matese, al via sperimentazione pilota della strategia aree interne”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.