L’emergenza Covid non ferma i ladri d’appartamento. Torna l’allarme furti nella città stabiese, alle prese con la quarta ondata di coronavirus che sta arrecando non pochi problemi alla popolazione. A fare scalpore è un furto messo a segno all’interno di un’abitazione situata al rione San Marco, che ha fruttato ai malviventi un bottino di circa 10mila euro, tra contanti e oggetti di valore. Tutto è accaduto nel fine settimana. I ladri si sono introdotti in una casa all’interno di un edificio di via Gabriele D’Annunzio (nel cuore del rione San Marco) approfittando della momentanea assenza dei proprietari. Con ogni probabilità, i malviventi conoscevano le abitudini dei titolari dell’appartamento, che erano usciti per fare delle commissioni.




E così al loro rientro, in tarda mattinata, hanno trovato l’intero appartamento messo a soqquadro. I ladri hanno rovistato dappertutto. Sarebbero entrati forzando la porta d’ingresso, dotata di una serratura a doppia mappa facile da aprire con le ormai famose chiavi bulgare. Poi, dopo aver rovistato ovunque, hanno portato via diversi oggetti di valore situati nei cassetti di un mobile del salone e soldi in contanti. Il tutto, per un bottino complessivo di circa 10mila euro. Ed è stata amara la sorpresa dei titolari al rientro. Così è scattata subito la denuncia alle forze dell’ordine. Sul caso indagano i carabinieri del nucleo operativo stabiese, agli ordini del capitano Carlo Venturini e del tenente Tommaso Errico. Sono stati acquisiti subito i filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza attivi nella zona del rione San Marco. Si tratta di diverse telecamere, dal momento che nella zona ci sono diversi istituti scolastici.



L’obiettivo è quello di acquisire elementi utili ai fini delle indagini e provare ad individuare i responsabili del colpo. Fatto sta che l’episodio di via D’Annunzio ha riacceso i riflettori sull’allarme furti in città. Un allarme che giunge nel pieno della quarta ondata di coronavirus, con l’ospedale San Leonardo ingolfato e una preoccupazione sempre più grande per i cittadini e i rappresentanti delle istituzioni. E così le forze dell’ordine, già impegnate nel far rispettare le normative vigenti anti – contagio, sono adesso costrette anche a far fronte al fenomeno dei furti negli appartamenti. Fenomeno che già nelle scorse settimane ha provocato un allarme tra la popolazione stabiese.