Il Questore di Napoli, su proposta dell’Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori della Polizia Locale di Napoli, ha disposto la sospensione per 15 giorni dell’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande nei confronti di un bar in vico Carrozzieri a Monteoliveto.

Lo scorso 20 novembre gli agenti hanno denunciato la titolare dell’attività ed il barista per aver somministrato bevande alcoliche ad un minore di 16 anni al quale non era stato richiesto il documento d’identità. Nei confronti dell’attività commerciale nel settembre 2020 era già stato irrogato analogo provvedimento, con una sospensione per 5 giorni, poiché, anche in quella circostanza, erano stati serviti alcolici a due minorenni.

Inoltre, l’esercizio commerciale era stato altresì sanzionato a maggio 2020 poiché aveva violato l’obbligo di chiusura alle 23.00 previsto dall’ordinanza regionale allora in vigore.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteEmergenza Covid, dall’Asl Na 3 Sud il nuovo modello organizzativo per i vaccini
SuccessivoNapoli, Mercato: arrestato uno spacciatore 66enne
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.