La Campania ritorna in “Giallo”. Il ministro Speranza ha firmato l’ordinanza

La risalita ad un livello di allerta più alto è frutto della situazione dei ricoveri in aumento, proprio come il numero dei positivi e il tasso di positività. Il presidente De Luca nella diretta del venerdì ha affermato: "la situazione non è affatto tranquilla, anche se il Governo dice che va tutto bene"

235

Alla luce del flusso dei dati del monitoraggio Iss, Ministero della salute e Regioni, il ministro Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che porterà da lunedì la Campania in giallo e la Valle d’Aosta in arancione. Lombardia e Veneto restano in giallo.

Brusaferro: la fascia 20-29 anni segnala il maggior numero di casi in aumento, i ricoveri dei bimbi sono limitati ma salgono. Rezza: Omicron, in Italia all’81%, è estremamente contagiosa, può affollare ospedali.




Dopo diversi mesi la Campania è risalita ad un livello di allerta più alto. Ecco il è frutto della situazione dei ricoveri in aumento, proprio come il numero dei positivi e il tasso di positività che da qualche giorno è abbondantemente oltre il 20%. La “zona Gialla” va ad avvalorare quanto dichiarato oggi dal presidente De Luca nella diretta del venerdì: “la situazione non è affatto tranquilla, anche se il Governo dice che va tutto bene”.