L’Australian Open macchiato dal caso Djokovic (che è stato poi mandato via da Melbourne lasciando spazio al nostro Caruso, subito eliminato) regala subito 2 turni emozionanti e vede tre italiani nel maschile ai sedicesimi di finale.

Occhi puntati ovviamente su Matteo Berrettini, che dopo aver battuto sia Nakashima al primo turno che Kozlov al secondo turno per 3-1, stanotte si renderà protagonista di un match molto accattivante contro un avversario piuttosto scomodo: nientemeno che il giovane in carriera Carlos Alcaraz, pronto a ripetersi in questo 2022.



Sveglia per parecchi fan alle ore 3:30, ore 13:30 nella città australiana, per vedere il nostro Matteo cimentarsi nella prima vera prova di forza del primo slam dell’anno.

Ma attenzione anche a Sonego, che si è guadagnato l’accesso al terzo turno dopo aver battuto prima Sam Querrey con un secco 3-0 e poi Oscar Otte, suo giustiziere allo US Open, in rimonta. Sarà proprio la racchetta torinese ad aprire la sessione, quando alle 2:15 ora italiana sfiderà il serbo Miomir Kecmanovic, che ha eliminato al primo turno il nostro Salvatore Caruso, sostituto di Djokovic.

Ma se questa sarà la notte di Berrettini e Sonego, a prendersi la scena nella seconda sessione dei sedicesimi di finale sarà sicuramente Jannik Sinner, terzo e ultimo qualificato alla fase numero 3 dello slam australiano.

Il giovane altoatesino, scevro di set persi, ha già strapazzato il portoghese Sousa al primo turno per poi fermare anche lo statunitense Johnson. Nella notte fra venerdì e sabato Jannik se la vedrà con il giapponese Taro Daniel in una sfida che lo vede favorito, ma alla quale deve prestare comunque molta attenzione, poiché il suo avversario è un “jolly”: non puoi mai sapere come si presenterà alla gara.




Questo è l’intero programma dei sedicesimi di finale:

Prima notte (21 gennaio)

  • 2:15: Kecmanovic-Sonego
  • 3:00: Monfils-Garìn
  • 3:30: Opelka-Shapovalov
  • 3:30: Alcaraz-Berrettini
  • 4:15: Korda-Carreno Busta
  • 6:00: Zverev-Albot
  • 10:15: Khachanov-Nadal
  • 10:15: Mannarino-Karatsev

Seconda notte (22 gennaio)

*Orari ancora da stabilire*

  • Rublev-Cilic
  • O’Connell-Cressy
  • Bautista Agut-Fritz
  • Paire-Tsitsipas
  • Van De Zandschulp-Medvedev
  • Andujar-De Minaur
  • Evans-Auger Aliassime
  • Daniel-Sinner



Fra le donne, l’unica a resistere l’immensa Camila Giorgi, che da testa di serie numero 30 domani mattina alle ore 9:00 cercherà l’impresa contro la testa di serie numero 1 nonché padrona di casa e favorita del torneo Ashleigh Barty. Comunque vada, come sempre pioveranno complimenti per la tennista donna indiscussamente più forte in Italia, poiché ha letteralmente demolito la Potapova al primo turno e Martincovà al secondo turno.

Questo è invece il programma del terzo turno femminile:

Prima notte (21 gennaio)

  • 1:00: Azarenka-Svitolina
  • 1:00: Parrizas Diaz-Pegula
  • 2:15: Kostyuk-Badosa
  • 2:15: Krejcikova-Ostapenko
  • 3:00: Keys-Wang
  • 3:00: Kudermetova-Sakkari
  • 9:00: Barty-Giorgi
  • 9:00: Anisimova-Osaka

Seconda notte (22 gennaio)

*Orari ancora da stabilire*

  • Tauson-Collins
  • Cirstea-Pavlyunchenkova
  • Vondrousova-Sabalenka
  • Mertens-Zhang
  • Halep-Kovinic
  • Swiatek-Kasaktina
  • Kanepi-Inglis
  • Zidansek-Cornet

E quindi si entra nel vivo del torneo, che dopo aver concentrato a sé i più forti e le più forti adesso ci promette tanto spettacolo, tante gare infuocate e in Italia si spera in una vittoria. Nel maschile Matteo e Jannik ci possono provare, Camila Giorgi nel femminile domani mattina è chiamata ad un’impresa. Il bello dell’Australian Open inizia ora.

Giuseppe Garofalo