I carabinieri della stazione di Frattamaggiore hanno denunciato per ricettazione un imprenditore del posto. I militari, durante un controllo in un negozio di alimentari del centro cittadino, hanno notato alcune scatole di cialde di caffè generalmente non distribuite nella provincia di Napoli.

Il proprietario forniva la documentazione di acquisto della merce dimostrando un transazione regolare con un grossista della zona. I carabinieri, a quel punto, hanno esteso il controllo all’attività commerciale del grossista in questione e lì hanno rinvenuto 2700 scatole tra cialde e capsule. Da accertamenti la merce è risultata provento di una rapina commessa nel Nolano lo scorso 23 dicembre ai danni di un autotrasportatore.

La refurtiva, per un valore totale di circa 20mila euro è stata restituita al legittimo proprietario.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteMessaggi d’odio contro Draghi e Biden, perquisito a Napoli il titolare di un canale Telegram “No Vax”
SuccessivoTerzigno: in casa una fabbrica abusiva di abiti e sigarette di contrabbando
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.