La presentazione, insieme a Poste Italiane, di un francobollo celebrativo in onore dell’anno da Capitale Italiana della Cultura appena iniziato a impreziosire una giornata che esalta il ruolo della parola scritta attraverso 22 lettere simboliche che partiranno dall’isola all’indirizzo di destinatari “speciali”: così Procida apre il 2022 con “La cultura non isola: affranca”, evento in programma sabato 22 gennaio alle 11.00 nella cappella di Santa Maria Regina della Purità (ingresso ad inviti, diretta streaming sulla pagina Facebook Procida 2022).

L’emissione del francobollo celebrativo ispirato a Procida, il primo del 2022, sarà accompagnata dalle parole del vice ministro Gilberto Pichetto Fratin (Ministero dello sviluppo economico, autorità emittente della carte valori postali), da Alberto Mormile, direttore di produzione per Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e, per Poste Italiane, da Roberta Sarrantonio, responsabile Filatelia area centro-sud, e Carlo Orefice, direttore della filiale di Napoli 2 Ovest. Interverranno il direttore di Procida 2022, Agostino Riitano, l’assessore al Turismo della Regione Campania, Felice Casucci, e il sindaco di Procida, Dino Ambrosino.



Richiamando il valore della cultura, che “affranca” nel senso di rendere liberi, e sostenendo convintamente i processi di scrittura lenta e responsabile, a cominciare dalle lettere, da sempre strumento privilegiato per la corrispondenza di idee e valori, saranno spedite in presa diretta “22 lettere sul futuro” ad altrettanti destinatari, individuati perché in sintonia con la filosofia della Capitale Italiana della Cultura. La loro identità e il contenuto della lettera saranno svelati nel corso dell’evento. A seguire, in collegamento da Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020+21, il saluto a Procida del sindaco Federico Pizzarotti e dell’assessore al Turismo Cristiano Casa.



Nelle prossime settimane le scuole dell’isola, l’istituto comprensivo Capraro e l’istituto d’istruzione superiore Caracciolo, promuoveranno – con il coordinamento dell’assessore alla cultura Michele Assante Del Leccese – una serie di iniziative volte al recupero e alla diffusione tra le nuove generazioni della lettera postale, con il francobollo dedicato a Procida, come strumento di comunicazione.

In collaborazione con Regione Campania e Fondazione Campania dei Festival, con inizio alle ore 19.00, è inoltre prevista la proiezione su alcuni dei monumenti principali dell’intero territorio campano del logo di Procida Capitale Italiana della Cultura e del claim, “La cultura non isola”. Tra questi, il colonnato della ​​Basilica di San Francesco di Paola in Piazza del Plebiscito e il Castel Sant’Elmo a Napoli, i Templi di Paestum, la Reggia di Caserta, l’Arco di Traiano a Benevento e il Castello Marchionale a Taurasi.