Tre delle quattro donne arrestate ieri nell’ambito di un’inchiesta per usura ed estorsione a Portici sono risultate percettrici del reddito di cittadinanza.

E’ quanto emerso dalle verifiche sulle posizioni economiche delle donne effettuate dai Carabinieri della compagnia di Torre del Greco. I militari hanno chiesto alle autorità competenti la sospensione del beneficio.




Le donne arrestate ieri sono madre e tre figlie. Secondo l’accusa formulata nei loro confronti prestavano denaro con tassi di interesse oscillanti tra il 20 e il 75%.

Ai prestiti usurari – hanno evidenziato i militari – sono seguite richieste estorsive, perpetrate attraverso gravi minacce, finalizzate a costringere le vittime al pagamento.