Da oggi è attivo sul territorio cittadino il servizio di car sharing. Tre i punti di noleggio: le stazioni della Circumvesuviana di Pompei-Scavi e Pompei-Santuario e Piazza Immacolata. I punti scelti sono strategici, così da offrire ai turisti del Parco Archeologico un servizio aggiuntivo alla pari delle capitali europee della cultura.

“Sviluppare una nuova mobilità urbana, rispettosa dell’ambiente che contribuisce a ridurre le emissioni di Co2, è uno dei principali obiettivi del mio Governo”, ha sottolineato il Sindaco.



L’iniziativa, curata nei particolari dall’assessore all’Ambiente e Smart City Ciro Cascone, nasce dalla volontà di dotare la città di Pompei di un servizio di trasporto complementare ed integrativo, incrementando l’utilizzo di veicoli a zero/basse emissioni di Co2 e contribuendo, tra l’altro, a un più razionale e limitato utilizzo dell’autovettura diminuendo il numero dei mezzi in circolazione e promuovendo altre modalità di trasporto maggiormente sostenibili. In questo modo si contribuirà alla creazione di una città più vivibile con minori impatti sull’ambiente e sulla salute.

Il servizio è dedicato a chi deve effettuare brevi spostamenti, sia in termini di chilometri che di tempo di utilizzo e permette di ottenere vantaggi sia economici, con l’eliminazione dei costi di mantenimento e di gestione dell’auto, sia pratici, come il parcheggio gratuito in città, l’accesso alle zone a traffico limitato (Ztl) e la possibilità di circolare nei giorni di blocco del traffico.