Continua il sogno di Matteo Berrettini ma si spezza quello di Jannik Sinner per opera di Stefanos Tsitsipas, autore di una partita splendida quanto per lui facile. Il greco in 3 set elimina senza pietà l’altoatesino e si qualifica in semifinale, dove affronterà Daniil Medvedev, autore di una rimonta sensazionale contro Auger-Aliassime.



Uno Tsitsipas sontuoso quello della gara di primo mattino italiano, in una forma smagliante e con un servizio roccioso, che gli permette di non concedere break a Sinner.

In avvio di set per 3 volte Tsitsipas piazza il break per poi difendere il suo servizio, spedendo così in poco più di due ore Sinner via da Melbourne con lo schiacciante risultato di 6-3 6-4 6-2 che interrompe sul più bello il nostro tennista.

Per lui sarebbe stata la prima semifinale ad uno Slam, ma come successo al Roland Garros del 2020 per opera di Rafa Nadal arriva la seconda doccia fredda per Jannik Sinner, che non può fare altro che guadagnare punti nel ranking e sondare il terreno per riprovarci a cavallo fra maggio e giugno, quando andrà in scena a Parigi il Major sulla terra rossa.



Come abbiamo già detto prima, la seconda semifinale sarà altrettanto appetibile di quella di Berretto: il greco numero 4 al mondo troverà di fronte Daniil Medvedev. Berrettini era pronto ad “esultare” per una sua sconfitta che avrebbe dato vita più facile al romano, ma invece no: con una vittoria in rimonta pazzesca su Auger-Aliassime il russo accede in semifinale.

Ma i fan del tennis italiano non devono certamente scomporsi: c’è da tifare Matteo Berrettini. E al Roland Garros vedremo un Sinner ancora più forte, intelligente e maturo. Un Sinner che farà paura con la racchetta fra le mani.

Giuseppe Garofalo