Il calcio di ieri e quello oggi a confronto

Non tutti i dilemmi che in qualche modo hanno a che fare con l’esistenza umana devono per forza di cose risultare complessi; ce ne sono alcuni di molto semplici che meriterebbero comunque la nostra attenta considerazione, o, meglio, una nostra approfondita indagine. Questo è per esempio il caso del calcio, che nel 2022 si distingue in calcio tecnologico e non tecnologico. Ma cosa intendiamo esattamente con questi due termini?

Una caratteristica su tutte: la semplicità

Con calcio non tecnologico ci riferiamo a quello in voga fino a metà degli anni ’90, che aveva bisogno di poco e nulla per risultare interessante: erano sufficienti 22 calciatori, 1 arbitro, 2 guardalinee e tanti tifosi presenti sugli spalti. Nient’altro. In quell’epoca assistere alle partite disputate da formazioni del calibro di Inter e Milan direttamente dal televisore di casa era un plus, perché bastava una radiolina o una radio per essere come lì presenti sul rettangolo verde. Insomma, la semplicità era tutto, come gli sfottò tra tifoserie e le polemiche, che terminavano nel giro di pochi giorni, sui cosiddetti “calci di rigore fantasma”.

Il pallone sempre con noi ovunque siamo, ma non solo

Il calcio tecnologico, invece, ossia quello che utilizza un medium di ultima generazione come Internet, offre al tifoso-utente molte comodità allettanti, come ad esempio assistere online ai match della propria squadra del cuore, ovunque nel mondo e non per forza in real-time, e rivedere ogni azione usufruendo dei migliori video postati sulle piattaforme più famose. Non solo: tra queste imperdibili comodità ci sarebbe anche la possibilità di accedere a sicuri siti di scommesse sul pallone, che mettono a disposizione bonus benvenuto Betfair destinati a coloro che desiderano mettere alla prova le proprie conoscenze calcistiche. Chiaro, ci sono siti e siti; dunque c’è bisogno da parte dello scommettitore di effettuare una ricerca accurata che tenga conto di aspetti quali facilità di fruizione e payout, così da realizzare una scelta in linea con le aspettative.

Non c’è una risposta unica

Ora che i due termini risultano più chiari, è giunto il momento di operare una scelta. Già, ma quale? Vi diciamo subito che il tutto è molto soggettivo, e che dipende da quale significato diamo alla parola calcio. Se per caso siete dei romantici, magari un po’ in là con l’età, probabilmente preferite il calcio non tecnologico; se invece siete giovani e amate tutto ciò che è veloce, smart e soprattutto digitale, forse preferite il calcio tecnologico.