Ad incappare nella denuncia 12 mamme e papà di Sant’Antimo, genitori di 6 ragazzi, che  risponderanno del reato di “inosservanza dell’obbligo di istruzione dei figli minori“.

I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania, in sinergia con la Procura per i minori di Napoli e con i dirigenti scolastici, hanno verificato le posizioni degli studenti nelle relative scuole, in particolare a Giugliano e le città limitrofe.




Per i 12 genitori di Sant’Antimo, i carabinieri in collaborazione con il dirigente scolastico della scuola, una secondaria di primo grado, hanno accertato che 6 ragazzi, nonostante fossero iscritti, non si erano presentati nel periodo tra settembre e dicembre scorso.

I militari hanno convocato i 12 genitori e li hanno denunciati a piede libero. Tra questi c’è chi non sapeva affatto che il proprio figlio non andasse a scuola e chi ha ammesso la propria responsabilità riferendo di aver paura che il bambino potesse contrarre il covid-19.



Due alunne invece, bocciate due volte non frequentavano le lezioni perché si vergognavano di andare a scuola con ragazzini più piccoli di loro, i genitori hanno ammesso ai carabinieri di sapere nulla di tutto questo.

I nuclei familiari sono stati segnalati agli assistenti sociali del comune per intraprendere un percorso rieducativo.


Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteAcerra: sorpreso con un fucile a canne mozze e cartucce in casa. Arrestato 38enne
SuccessivoNapoli, quartiere “San Lorenzo”: scoperte due fabbriche del falso, sequestrati migliaia di prodotti
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.