Stanotte gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Arnaldo Lucci hanno notato un’auto con a bordo tre persone il cui conducente, alla loro vista, ha accelerato la marcia per eludere il controllo.

Ne è nato un lungo inseguimento durante il quale l’autista ha effettuato manovre pericolose per la circolazione stradale fino a quando, giunto in piazza Trieste e Trento, ha incrociato una pattuglia del Commissariato Ponticelli giunta in supporto e, nonostante gli fosse stato intimato l’alt, ha proseguito la fuga in direzione di via Chiaia dove, in via Filangieri, ha speronato l’auto della Polizia.



I fuggitivi, dopo pochi metri, grazie al supporto delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono stati definitivamente fermati e, scesi dall’auto, sono stati bloccati dopo una violenta colluttazione; inoltre, nella vettura sono stati rinvenuti un coltello a serramanico e un tirapugni.

Due ragazzi di 25 e 18 anni di San Sebastiano al Vesuvio, ed un 19enne di Somma Vesuviana, tutti con precedenti di polizia, sono stati arrestati per lesioni aggravate, violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale nonché denunciati per danneggiamento di beni della Pubblica Amministrazione e porto di armi od oggetti atti ad offendere.