Le Fiamme Gialle della Sezione Operativa Navale di Salerno, nel quadro dell’intensificazione dei servizi di polizia economico – finanziaria volti alla tutela dell’ambiente, il 25 gennaio 2022 hanno proceduto, in località Teano nel Comune di Camerota (SA), al sequestro di un’area sottoposta a vincolo paesaggistico, di 2.500 metri quadri, per violazioni alla normativa ambientale ed edilizia.

All’atto dell’accesso, i militari hanno riscontrato che il terreno era stato interessato da sbancamenti, con modifiche sensibili dello stato morfologico, e in particolare da attività di tombamento, effettuata mediante l’apporto di materiale da risulta (mattonelle cementine, pezzi d’asfalto, mattoni e vetroresine).

Inoltre, nella scarpata del vallone sottostante, sono stati rinvenuti rifiuti misti e parti di imbarcazioni in vetroresina. Le operazioni si sono concluse con il sequestro dell’area e la denuncia a piede libero di cinque soggetti, responsabili in concorso tra loro del sito, per la costituzione di una discarica incontrollata a mezzo di abbandono di rifiuti speciali pericolosi.

L’operazione di servizio si colloca nell’ambito delle più ampie attività di controllo economico del territorio e della fascia costiera cilentana che la Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno esegue anche ai fini di tutela dell’ambiente e dalla salute pubblica. Gli elementi raccolti nel corso dell’intervento saranno oggetto di ulteriori valutazioni finalizzate all’approfondimento dei possibili sviluppi investigativi.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano