La Juve Stabia perde contro il Bari ma esce a testa alta dal San Nicola. Match winner è stato il bomber Antenucci con il suo gol su assist di Cheddira ad inizio ripresa per il punteggio finale di 1-0, sfruttando l’unica disattenzione della difesa nell’intero match.

La Juve Stabia ha avuto una buona occasione con Troest a inizio gara, ma il difensore ha clamorosamente fallito la conclusione sotto porta. Il Bari ha fatto molto possesso palla e avuto predominio territoriale nel primo tempo, costruendo un paio di palle gol con D’Errico nella prima frazione.



Dopo il gol subito, nella ripresa la Juve Stabia ha tenuto testa alla capolista senza però pervenire al pari.

Per il Bari successo meritato, ma le vespe devono mangiarsi le mani per l’occasione sprecata nel primo tempo. Domenica prossima la Juve Stabia andrà in trasferta contro il Monterosi Tuscia.

La Juve Stabia, disposta con l’ormai classico 4-3-3, schiera lo stesso undici titolare degli ultimi due match vincenti contro ACR Messina e Turris. Mister Novellino punta sul tridente offensivo con Bentivegna, Euspei e Stoppa.

Il Bari, con vari assenti nelle sue fila tra cui l’infortunato G.Ricci e lo squalificato Di Cesare, risponde con il 4-3-1-2 con l’ex Mallamo dietro le punte Antenucci e Cheddira. In difesa ritorna Celiento mentre la punta Botta parte dalla panchina come gli ex Paponi e Simeri.

La partita

Inizia bene la Juve Stabia: al 3′ gli stabiesi sprecano una grossa occasione con Troest che sotto porta manda clamorosamente alto sulla traversa a porta vuota su azione d’angolo di Bentivegna, dopo che il portiere Polverino sbaglia l’uscita perdendo il controllo della palla, dopo tiro di Davì.



Al 9′ risponde il Bari con Terranova che impegna Dini con un conclusione in area da azione da corner.

Il Bari prende il pallino del gioco in mano, la Juve Stabia contiene bene e difende con 5-4-1 in fase di non possesso.

I pugliesi cercano il forcing e la partita diventa molto agonistica .

Al 36′ il portiere Dini si supera su un tiro in area stabiese di D’Errico , dopo un liscio di Davì.

Al 44′ ci riprova D’Errico e Dini fa buona guardia ancora. Il primo tempo termina sullo 0-0: il Bari fa la partita e spinge costantemente con la Juve Stabia che gestisce efficacemente le sfuriate dei locali dietro la propria Maginot difensiva.

Ad inizio ripresa al 2′ il Bari passa in vantaggio: lancio filtrante in area di Cheddira per Antenucci,  che supera Troest in corsa  e batte Dini.

La Juve Stabia cerca poi di reagire ma non trova spazi nella difesa barese.

I padroni di casa alla fine gestiscono il match portano a casa il prezioso successo consolidando il primato in classifica.



Tabellino

Bari (4-3-1-2): Polverino 5.5; Celiento 6 (43′ st Pucino sv) Terranova 6.5 Gigliotti 6.5 Mazzotta 6; Maita 6.5 Maiello 6.5 D’Errico 6.5 (43′ st Bianco sv) ; Mallamo 6 (36’st Scavone sv) ; Antenucci 7 ( 38’st Paponi sv) Cheddira 6.5 (36’st Scavone sv). All.: Mignani 6.5.

Juve Stabia (4-3-3): Dini 6.5; Donati 5.5 (39′ st Peluso sv) Troest 5.5 Caldore 6 Panico 6; Davì 5.5 (11′ st Scaccabarozzi 6) Schiavi 6 Altobelli 6; Bentivegna 5.5 ( 11′ st Della Pietra 5) Eusepi 5.5 (27′ st Evacuo 5) Stoppa 5.5 (42′ st Ceccarelli sv). All.: Novellino 6.

Arbitro: Rutella di Enna 5.5. Guardalinee: Basile-Tomasello Andulajevic. Quarto ufficiale: Luongo di Napoli.

Marcatori: 2′ st Antenucci (B). Ammoniti: Mallamo (B), Davi’ (JS), Caldore (JS), Celiento (B).

Note: spettatori circa 10.000. Angoli 9-5. Recupero: 1′ pt- 4’st.

Domenico Ferraro