Martedì 22 marzo si è tenuta la prima lezione di pugilato femminile e autodifesa, “l’intento di questa lezione è stato quello di affermare con forza la lotta alla violenza di genere mirando a rafforzare la consapevolezza e l’autostima delle donne nel contrasto alla violenza” dice Licia Petraccone presidentessa della Woman Cigar Club.



“Frequento la palestra di pugilato di Marco Zingone da un po’ di tempo, oltre a reputare la boxe uno sport completo in cui, al contrario di quanto si sostiene, non è improntato tutto sulla violenza ma si lavora molto sul rafforzamento del corpo e dello spirito. Un ambiente accogliente in cui ci si rispetta e si seguono obiettivi comuni”.

Un modo diverso questo di affrontare il tema della violenza di genere mirando a rendere le donne più sicure di sé e motivate.

“Ringrazio Marco Zingone per averci aperto le porte della sua palestra, mostrando sensibilità al tema della parità di genere. La boxe è sempre stato uno sport maggiormente maschile, noi donne dobbiamo lavorare per rompere questi schemi culturali predefiniti.



Lo sport veicola messaggi in modo chiaro e trasparente, Team pugilistica stabiese oltre ad essere una palestra diventa un luogo in cui ci si può sentire liberi di esprimersi al meglio, lavorare sulle proprie insicurezze e prendersi cura del proprio corpo”.