Sabato 9 aprile la comunità parrocchiale della Chiesa di San Leone II ha potuto vivere una serata magica insieme all’Orchestra “Chiostro Armonico“, che ha suonato portando sulle note musicali il tema della pace.

I piccoli musicisti, diretti dalla Maestra Laura Traversa, tenevano con sé la bandiera della pace (dipinta sulla mascherina).



Don Paolo, il parroco di San Leone, ha saputo interpretare il tempo che stiamo vivendo ricordando che occorre fare spazio all’altruismo, mettendo da parte l’eccesso di individualismo, affinché le comunità possano connettersi e muoversi all’unisono, appunto come un’orchestra.

Nella Città di Gragnano, all’interno di quella che fu già Chiesa Sant’Agostino, il gruppo di musicisti ha regalato alle persone presenti momenti toccanti, senza però mai distogliere l’attenzione da quanto sta accadendo da oltre un mese nei territori dello Stato ucraino.

L’organizzazione, attraverso riproduzioni video in tempo reale, ha mostrato al pubblico sequenze di immagini, ma anche letture, al fine di richiamare il dramma dei conflitti tra Paesi, con tutte le conseguenze che derivano dalle azioni belliche.



La Maestra Traversa, che con tanto impegno e passione si dedica a questo progetto lodevole, ci ha parlato di un’attività che nasce nel 2018 “con l’intento di formarsi al bello“, anche per “coltivare una passione comune”.

Il gruppo, costituito da giovani musicisti del territorio, è diventato nel tempo motivo e mezzo di incontro e di crescita.

Il progetto, nonostante sia rimasto fermo per circa due anni, causa pandemia, ha consentito ai partecipanti di conservare senz’altro la grande voglia di riprendere e di rimettersi in gioco.

“Oggi ‘Chiostro Armonico’ è una realtà, che si spera trovi spazio per continuare la sua attività, ma anche per formare dei sani cittadini attraverso la capacità educativa e formativa della musica”, ha aggiunto la Maestra Traversa.



I brani suonati dall’Orchestra “Chiostro Armonico” il 9 aprile: Marc-Antoine Charpentier – Te Deum; Johann Pachelbel – Canone; Ennio Morricone – Nuovo Cinema Paradiso; Riz Ortolani – Fratello Sole Sorella Luna; Leonard Cohen – Hallelujah; Nicola Piovani – La Vita è Bella; Ludwig Van Beethoven – Inno alla gioia, Johannes Brahms – Danza Ungherese.

Andrea Ippolito