Dovrà rispondere di porto abusivo di arma da fuoco e resistenza a pubblico ufficiale Ciro Manzo, 42enne di Boscoreale già noto alle forze dell’ordine. Manzo era passeggero di uno scooter guidato da un conoscente. Percorreva via Torretta di Siena, proprio dove una pattuglia di carabinieri della sezione radiomobile di Torre Annunziata stava facendo controlli.

Avvistati i lampeggianti, i due fanno inversione ma la loro manovra non passa inosservata.
Parte l’inseguimento che dura nulla considerato che i centauri perdono immediatamente il controllo delle due ruote. Cascano, Manzo viene bloccato, il complice riesce a sfuggire.
Inutile il tentativo disperato di liberarsi dai carabinieri, il 42enne viene trovato in possesso di una pistola Beretta 98FS, fino al 2013 nella fondina di una guardia giurata avellinese vittima di furto.

Nel caricatore 11 proiettili 9×21 millimetri. Manzo è finito in carcere ed è ora in attesa di giudizio. L’arma sarà sottoposta ad accertamenti balistici e dattiloscopici per verificare se sia stata utilizzata per fatti di sangue o intimidazione. Continuano le indagini per rintracciare l’altro uomo.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano