Erano circa le 17,30 quando in tanti hanno udito il rombo dell’auto che accelerava violentemente e subito dopo il tonfo dell’auto, una Audi di colore scuro, che cadeva in mare del porto del Granatello a Portici.

Un uomo si è tolto la vita, in maniera violenta e plateale, lanciandosi nelle acque del porto della città della reggia con la sua autovettura. A dare immediatamente l’allarme i pescatori che erano presenti e che hanno assistito a tutta la scena.



Subito il tempestivo intervento della capitaneria di porto e degli agenti della polizia municipale. Sul posto, poco dopo, anche l’assessore alla sicurezza del Comune di Portici, Maurizio Capozzo. Sotto choc i presenti che hanno assistito al tragico gesto.

L’uomo deceduto sarebbe un 49enne, non sposato, che viveva con la sua famiglia d’origine in un’abitazione nei pressi della centralissima piazza Poli.

Alcune persone avrebbero anche cercato di salvare la vita alla persona all’interno dell’auto in mare a Portici ma senza riuscirci. Inutili i soccorsi, l’uomo sarebbe morto nel cadere dell’auto in mare. Sarà l’autopsia a chiarire la causa della morte.




Attualmente sono in corso le indagini delle forze dell’ordine del posto per ricostruire la dinamica dei fatti e far luce su quanto accaduto. A chiarire la dinamica di quanto accaduto potranno essere i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nell’area portuale. La vettura è stata recuperata poco dopo le 18.30.