A Pimonte si sta entrando nel vivo delle elezioni comunali 2022. Nelle scorse ore sono stati ufficialmente presentati i programmi elettorali delle tre liste che, il 12 giugno, si contenderanno la vittoria alle amministrative. Sono pubblicati sul sito istituzionale le proposte che i candidati di siAmo Pimonte, Pimontevviva e Pimonte è intendono mettere in campo per il futuro. Al centro delle proposte programmazione e senso civico. Tutto per risvegliare il senso di comunità e guardare al futuro per la cittadina dei monti Lattari. Un futuro che passa anche per i fondi messi a disposizione dal Governo nell’ambito del Pnrr.



Elezioni comunali a Pimonte: i tre programmi

“Il nostro programma è il frutto di un percorso lungo 2 anni di ascolto – afferma Francesco Somma (candidato sindaco di siAmo Pimonte) – studio ed analisi dei punti di forza e di debolezza del nostro paese. Una proposta seria e ragionata – continua – specchio del progetto che presenteremo ai cittadini”.

Pimontevviva: “Attivare rete di comportamenti del buon agire”

Prosegue a Pimonte per le elezioni 2022 anche la campagna elettorale di Marianeve Tramontano (Pimontevviva): “Il senso civico è qualcosa che nasce dal profondo – afferma – tesse il sociale e costruisce modelli di interesse a cui tutti noi volgiamo lo sguardo. E’ nostra responsabilità elevare in primis il nostro modus operandi, per attivare una rete di comportamenti del buon agire. Il senso civico si costruisce con piccoli gesti, passo dopo passo, giorno dopo giorno, insieme a tutti i cittadini”.



Pietro Apuzzo: “Remare nelle stessa direzione”

Programma presentato anche per Pimonte è, guidata da Pietro Apuzzo. “Pimonte è una piccola comunità – afferma – e solo puntando sulla forza di tutti potremo affrontare le sfide che ci riserva il futuro. Dobbiamo remare insieme nella stessa direzione. Questa è l’unica promessa che vogliamo fare ai cittadini, saremo accanto alle persone, sempre, pronte a sostenere la nostra comunità e farci carico dei problemi collettivi”.