Pimonte, omesso versamento Iva: sequestro beni a imprenditore. Danno per oltre 670mila euro scoperto da finanzieri.

Avrebbe omesso il dovuto versamento dell’Iva per oltre 670.000 euro: per questo motivo un imprenditore, titolare di una ditta di Pimonte impegnata nella lavorazione e trasformazione del vetro piano, è stato raggiunto da un decreto di sequestro preventivo per equivalente.

Ad eseguire il provvedimento, emesso dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina, sono stati gli uomini del gruppo della Guardia di Finanza torrese.



Il destinatario del provvedimento avrebbe omesso il versamento di Iva dovuta per un ammontare complessivo di 670.269,32 euro dei quali 261.097 euro relativi al 2017, superando così la soglia di rilevanza penale fissata dalla legge in duecentocinquantamila euro, mentre i restanti 409.172,32 euro sarebbero relativi al 2018.

Nel corso dell’esecuzione del provvedimento, curata dalla compagnia delle fiamme gialle di Castellammare di Stabia, è stato sequestrato per intero quello che viene ritenuto il profitto del presunto reato, rinvenuto depositato su molteplici conti correnti riconducibili alla società di Pimonte.