E’ stato freddato sull’uscio di casa, nella tarda serata di ieri, l’uomo di 38 anni rinvenuto cadavere ad Afragola in via Caracciolo, 50. Il cadavere è di Raffaele Balsamo, rapinatore e agli arresti domiciliari proprio per rapina, indossava un braccialetto elettronico. E’ stato ucciso all’interno della sua abitazione.

Quando sono arrivati i Carabinieri su segnalazione al 112 per colpi d’arma da fuoco, sul posto c’era già il personale del 118 e la porta di ingresso era aperta. All’ingresso riverso a terra, il corpo dell’uomo deceduto. Sul cadavere due fori d’entrata, uno al torace e uno al braccio destro. La salma è stata sequestrata e trasferita all’obitorio dell’ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania per l’autopsia, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sotto sequestro anche l’abitazione dopo i rilievi da parte dei carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna.

Indagini in corso da parte dei Carabinieri della Stazione di Afragola e della Compagnia di Casoria che stanno ascoltando persone vicine alla vittima e stanno acquisendo le immagini delle telecamere presenti nella zona.