Si è tenuta ieri pomeriggio al Sakura hotel di Torre del Greco l’assemblea del personale dipendente e dei titolari di 191 laboratori di analisi della Campania.

All’ordine del giorno la riorganizzazione della rete territoriale che, secondo il cronoprogramma della Regione, prevede, a breve, la chiusura di oltre 190 laboratori che dovranno trasformarsi in semplici punti prelievi con la perdita di oltre 1200 posti di lavoro.

Titolari e dipendenti chiedono a De Luca, pur aggregandosi, di poter continuare la fase analitica nei laboratori ovvero di poter eseguire in loco gli esami del sangue, così come disposto in altre regioni italiane. In tal modo verrebbero mantenuti gli attuali livelli occupazionali con l’indotto collegato e, quindi, tutta la filiera economica regionale. A costo zero per le casse regionali.

In una platea gremitissima sono intervenuti, tra gli altri, Antonella Ciaramella, già parlamentare PD regionale e il Senatore Vincenzo Carbone di Italia Viva, formazione politica che detiene la Presidenza della V Commissione Sanità della Regione Campania.