Bocce, la Kennedy festeggia la salvezza mentre la Millo saluta la serie A

Il presidente della Kennedy Antonio Ferrante: “È stata una salvezza più sofferta rispetto a quella dello scorso anno, perché la formula del Campionato, con un Girone unico a 12 squadre, è stata più impegnativa"

18
LA KENNEDY VINCE CON POSSACCIO E FESTEGGIA LA SALVEZZA. LA MILLO SALUTA LA SERIE A CON UNA SCONFITTA

Grande festa per la Kennedy Accessori Moda che vince con Possaccio e brinda alla seconda salvezza consecutiva nel Campionato di Serie A della Raffa.

La squadra di Piazzolla di Nola del presidente Antonio Ferrante che, nell’ultima giornata della regular season, aveva bisogno della vittoria per scongiurare il rischio play-out, sabato 25 giugno, si è imposta con il punteggio di 5-3 nella sfida interna con i piemontesi, in lotta per conquistare la qualificazione alle Final Four, che è arrivata comunque, grazie alla sconfitta di Vigasio-Villafranca sul campo della Nova Inox Mosciano.

La prima frazione di gioco, estremamente equilibrata, è terminata in parità; nel secondo turno poi, la squadra campana guidata dal tecnico Antonio Carbone è riuscita a portare la contesa dalla sua parte conquistando, con una prova di grande carattere, tre dei quattro set di coppia.

Il successo dei nolani si è poi rivelato decisivo; la Enrico Millo non è riuscita infatti a fermare la Fontespina che, tra le mura amiche, ha avuto la meglio con il punteggio di 5-3 sulla squadra di Baronissi, già retrocessa contro ogni pronostico di inizio stagione; di conseguenza, qualora non avesse vinto, la Kennedy, che ha chiuso il torneo a quota 29, si sarebbe trovata con un vantaggio in classifica non superiore ai tre punti rispetto alla squadra marchigiana e, dunque, costretta a disputare lo spareggio.

“È stata una salvezza più sofferta rispetto a quella dello scorso anno, perché la formula del Campionato, con un Girone unico a 12 squadre, è stata più impegnativa”, ha commentato il presidente della Kennedy Antonio Ferrante.

“Ritengo che la prossima stagione sarà ancora più difficile: la squadra verrà riconfermata in blocco e, se ci sarà la possibilità, cercheremo di rinforzare la rosa per confermarci a questi livelli”, ha aggiunto Ferrante.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano